Seguici su
1606814839090918

Amarcord

Uno sguardo al passato…aspettando la Serie A. Poker azzurro all’Olimpico

Un Napoli che vuole blindare il secondo posto fa visita ad una Roma in corsa per il treno Europa. C’è gloria per tutti gli attaccanti: all’Olimpico finisce 1-4

La quarantena è difficile per tutti: e per i tifosi, dover rinunciare al calcio è uno dei tanti dispiaceri.

Per questo è nata l’idea di una rubrica che ripercorresse i passi più significativi della storia recente del Napoli. Dalla vittoria della Supercoppa alle notti di Champions, gli azzurri ci hanno regalato momenti indimenticabili.

31 marzo 2018. Domenica di sole e clima primaverile all’Olimpico di Roma. Il Napoli di Ancelotti ha visto sfumare sempre più le chances di scudetto, con la Juventus ormai in fuga. Contro una Roma al settimo posto e affamata di punti, gli azzurri devono blindare il secondo posto.

Ci sarebbero tutti gli elementi per una battaglia sportiva…ma così non è. C’è una sola squadra in campo, e veste la maglia azzurra. Il Napoli però non capitalizza il pregevole gol-lampo di Milik e due grosse occasioni, e la Roma impatta su rigore: al 45′ il tabellino recita 1-1.

Ma nella ripesa, si abbatte un uragano azzurro su Ranieri ed i suoi. Prima Mertens approfitta di un’uscita a vuoto di Olsen, e poi Verdi e Younes arrotondano il risultato.

Festa grande per i tifosi azzurri all’Olimpico, per un Napoli bello e vincente.

ROMA – NAPOLI 1-4 (2′ Milik, 45+2′ Perotti, 49′ Mertens, 54′ Verdi, 82′ Younes)

Giornalista

Clicca per commentare

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Advertisement

Da leggere

Altri in Amarcord

rfwbs-slide