Seguici su
1606814839090918

Calciomercato

Una sferzata d’energia la vittoria col Bayern

Il primo vero acquisto del Napoli è stato Lobotka con un anno di ritardo, ma non basta

Una sferzata d’energia per lavorare con più convinzione: è quello che farà Luciano Spalletti che chiede al presidente De Laurentiis di lasciarlo lavorare con la squadra che lui ha conosciuto e ammirato. C’è comunque il problema di completare lo scacchiere azzurro con un terzino sinistro e un centrocampista. Vecchia storia che Cristiano Giuntoli, soldi alla mano, avrebbe già risolto: Emerson a sinistra e Berge al centro. Ma il presidente – causa Napoli-Verona – non può ingrossare un debito che a giugno era di -20milioni e quindi occorre che il mercato possa cambiare registro all’avvicinarsi della chiusura. Il problema è che tutti i club vorrebbero in prestito giocatori per rinforzare la rosa e così si resta tutti in stand by.

La partita con il Bayern Monaco, ha tuttavia fatto sorridere il presidente che, con un anno di ritardo sa di aver fatto un buon acquisto. Lobo – per gli amici- sembra un altro giocatore: disinvolto, pratico, veloce di testa e gambe, è diventato il centrocampista che Giuntoli acquistò anche su suggerimento di Hamsik e tuttavia non basta. Il ds azzurro, Cristiano Giuntoli, segue da tempo il centrocampista norvegese dello Sheffield United, Sander Berge che dopo la retrocessione in Championship rappresenterebbe un’ottima opportunità per il club azzurro. Lo scorso campionato, per un infortunio è stato lontano dal campo collezionando soltanto 16 presenze. Ora potrebbe lasciare la “serie B” e vestire l’azzurro accanto a Fabian o Demme o Lobo.

Berge, classe ’98, 1,95, nel 2017 firmò il suo primo contratto importante con i belgi dello Genk e a gennaio del 2020 viene acquistato dallo  Sheffield Utd  per 21 milioni di euro, diventando il giocatore più pagato nella storia del club Ora il club retrocesso potrebbe anche aprire la trattativa di cui ha parlato anche Ciro Venerato a Radio Kiss Kiss:”

Il Napoli ha contattato il suo procuratore, che avrebbe confidato che il ragazzo norvegese accetterebbe il Napoli. L’intoppo è rappresentato dalla richiesta del club inglese, che vorrebbe venderlo a titolo definitivo per 22 milioni. La trattativa potrebbe complicarsi, in quanto il ragazzo è seguito anche da club inglesi e tedeschi”.

Tuttavia in questo folle mercato 2021, ciò che è impossibile oggi può diventare forse domani: Giuntoli non molla ma sa di dover prima vendere.

Giornalista.

Clicca per commentare

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Advertisement

Da leggere

Altri in Calciomercato

rfwbs-slide