Seguici su
1606814839090918

Commento alla partita

Una perla di Politano regala la vittoria al Napoli contro l’Udinese

E’ una magia dell’ex-Inter al 95′ ad evitare il terzo pareggio consecutivo agli azzurri

Napoli-Udinese 2-1

Al San Paolo scende in campo la solita ostica Udinese che mette in difficoltà gli azzurri, e fino al 90′ la gara sembra essere destinata al pareggio; è solo una perla di Matteo Politano ad evitare il terzo pareggio consecutivo e a portare il Napoli alla vittoria.

La prima occasione per gli azzurri è all’8′: Fabian dalla destra imbuca in area per Mertens che fa il velo per l’accorrente Zielinski che va al tiro dal limite, ma la palla viene murata in maniera provvidenziale da Becao. Il possesso palla del Napoli è lungo ma sterile come a Bologna, e al 23′ Zeegelaar scambia con Nestorovski sulla fascia sinistra e mette un pallone basso al centro; Mario Rui non allontana bene e sul secondo palo arriva De Paul che calcia e batte Ospina, portando in vantaggio i friulani. Prova subito a trovare il gol del pareggio Mario Rui che va in percussione da solo e calcia dal limite, impegnando Musso sul primo palo. Mertens nel frattempo è costretto a uscire dopo aver subito una ginocchiata sul fondoschiena da Becao, al suo posto entra Milik al 30′; e due minuti dopo il polacco sfrutta una cross rasoterra di Fabian Ruiz e anticipa con una zampata l’intervento dei difensori, beffando Musso e portando il Napoli al 31′ sull’1-1.

Incomincia il secondo tempo, ci prova subito Insigne con uno dei suoi soliti tiri a giro, ma la sfera esce fuori di poco. Al 60′ Zielinski va al tiro dai sedici metri, Musso ci mette una mano e la palla colpisce la traversa e sbatte sulla riga di porta, superando non completamente la linea: è il 23esimo legno colpito in stagione dagli azzurri. Al 69′ l’Udinese può andare clamorosamente in vantaggio sfruttando un disimpegno sbagliato di Manolas che regala la palla a Lasagna; l’ex-Carpi calcia un rigore in movimento e la palla passa sotto le gambe del difensore greco, ciò nonostante Ospina con un riflesso sensazionale si distende e manda la palla in corner. Gattuso effettua i cambi: fuori Callejon ed un irriconoscibile Lobotka, dentro Politano e Demme. Mario Rui va al tiro dal limite dell’area, c’è solo l’illusione ottica del gol; all’84’ però Manolas è clamorosamente in ritardo e permette all’Udinese di arrivare in contropiede nell’area azzurra e viene pescato facilmente De Paul che supera Ospina col cucchiaio; Koulibaly si avventa sul pallone e prova ad allontanarlo alla disperata, la palla sbatte sulla traversa e arriva tra le braccia di Ospina. Nel Napoli entrano anche Elmas ed Allan, ma la partita sembra essere destinata al pareggio. Al 95′ però Hysaj appoggia a Politano sul vertice dell’area, e l’ex Inter- dopo essersi spostato il pallone sul sinistr – scarica una sassata sul primo palo; la palla tocca prima il palo per poi finire in rete, è 2-1 grazie al primo gol di Matteo Politano con gli azzurri.

Giornalista

Clicca per commentare

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Advertisement

Da leggere

Altri in Commento alla partita

rfwbs-slide