Seguici su

In primo piano

Ultime regole per gli allenamenti prima del via libera

Il ministro Spadafora attende il 28 maggio per annunciare tutti in campo

“Faremo in modo che giovedì 28 , quando ci sarà l’incontro con le componenti del mondo del calcio , si possa decidere in merito alla possibilità di riprendere e quando”: con queste parole il ministro dello sport Spadafora, intervenuto a “La vita in diretta” su Rai 1, ha dato appuntamento a tutti gli sportivi che attendono la ripresa del campionato.

L’invito della Rai era stato comunque programmato per consentire al ministro di illustrare le linee guida per gli allenamenti delle squadre professionistiche di calcio come ultimo passaggio formale. Dunque, il tutto avverrà nel rispetto di tutte le prescrizioni previste dal protocollo che prevedono i test sierologici e i tamponi ogni 4 giorni, anche gli allenamenti proseguiranno in modo ‘sicuro’ e Spadafora è sembrato ottimista per la possibile ripresa.

“Proprio quella linea di prudenza che abbiamo avuto all’inizio quando qualcuno voleva una data per riprendere il campionato, mentre vedevamo le immagini dei mezzi della Difesa che portavano via le bare, ci consente oggi di essere ottimisti”. Il mondo del calcio si è ormai messo in moto con qualche certezza in più e qualche timore in meno: il prossimo giovedì, sembra diventato quasi una formalità l’incontro con i vertici del calcio, per autorizzare “tutti in campo” ha concluso Spadafora.

LEGGI ANCHE:

L’Aic attacca il Consiglio Federale: “Inaccettabile che i calciatori possano non essere pagati”

Pronti a partire con tanti divieti

Serie A: gli orari delle partite

Clicca per commentare

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Advertisement

Da leggere

Altri in In primo piano

rfwbs-slide