Seguici su
1606814839090918

In primo piano

Superlega, l’Uefa alla Corte di Giustizia Europea

La FIGC resta ferma sulle proprie posizioni intrasigenti e la UEFA ha fiducia nella sua posizione e la difenderà con forza

Lo scontro sulla Superlega arriva alla Corte di Giustizia Europea. Il massimo organismo di giustizia ordinaria dovrà preliminariamente stabilire se gli enti che gestiscono il calcio a livello europeo e mondiale abbiano violato le norme sia in materia di concorrenza impedendo alla nuova competizione di nascere. Si prevedono almeno due settimane per consentire la traduzione degli atti in tutta la lingue e la conseguente pubblicazione sulla gazzetta ufficiale.

A questo punto si aprono diversi possibili scenari: in primis una sentenza storica, sullo stile, per fare un esempio, della legge Bosman che sancì la libera circolazione di calciatori. Non cambia, allo stato, la posizione dell’Uefa, la quale pone come condizione alla creazione di un proprio torneo fuori dal sistema calcio, di uscire dallo stesso, con tutte le conseguenze. In poche parole, chi vuole partecipare alla Superlega, non potrà giocare le tre competizioni continentali (Champions, Europa League e Conference League). Poi è demandata alle singole federazioni la decisione circa l’opportunità di far partecipare le squadre aderenti alla Superlega, ai propri campionati nazionali.

La FIGC resta ferma sulle proprie posizioni intrasigenti ove la giustizia europea dovrà stabilire se l’UEFA ha violato gli artt-101 e 102 del trattato sul funzionamento dell’Europa, i quali vietano l’abuso di posizione dominante e politiche per restringere  o falsare il gioco della concorrenza. L’UEFA, che nel frattempo ha ufficializzato l’apertura di un’ inchiesta su tre club ha preso posizione circa l’interessamento della Corte di Giustizia Europea, sollecitato dal Tribunale di Madrid: “la UEFA prende atto dell’annuncio da parte della Corte di Giustizia della UE del riferimento da parte di un Tribunale di Madrid sulla cosidetta Superlega, nonostante il ritiro di nove dei suoi club fondatori. La UEFA ha fiducia nella sua posizione e la difenderà con forza”.

Giornalista

Clicca per commentare

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Advertisement

Da leggere

Altri in In primo piano

rfwbs-slide