Seguici su
1606814839090918

In primo piano

SUPERCOPPA – Centoventesimo minuto e l’Inter esulta

Tanta delusione per la Juventus che aveva resistito nonostante le tante assenze e pregustava i calci di rigore.

INTER – JUVENTUS  2-1 ( 25° McKennie (J), 35° rig. Lautaro, 120°sts Sanchez (I) )

Allo stadio Meazza di Milano si assegna la Supercoppa Italiana: è la sfida tra i campioni d’Italia dell’Inter, e la Juventus vincitrice dell’ultima Coppa Italia. Edizione numero 34, detentrice del trofeo è la Juventus che ha alzato nove volte il trofeo, mentre cinque sono i successi per l’Inter. Gara vibrante sin dai primi minuti, possesso di palla della Juventus, che riusce ad alzare il baricentro dopo una prima parte di marca interista. Bianconeri in vantaggio al 25° con McKennie: cross di Morata, l’americano solo in area insacca mandando la palla sul palo lontano. Al 34° calcio di rigore assegnato dall’arbitro Doveri in favore dell’Inter, dal dischetto arriva il gol del pareggio firmato Lautaro Martinez. Secondo tempo resta equilibrato, le due squadre cercano il gol vittoria senza creare però grandi occasioni da gol. La partita scivola via così anche dopo i quattro minuti di recupero. Si giocano i tempi supplementari, anche se prevale la paura di sbagliare, si paga l’energia profusa nei novanta minuti di gioco. All’ultima goccia di sudore, al 120° del secondo tempo supplementare è Sanchez ad infilzare la vecchia signora, decidendo il destino della Supercoppa. Vince l’Inter, con i complimenti di Lapo Elkann, e per i nerazzurri arriva il sesto trofeo; tanta delusione invece per la Juventus che aveva resistito nonostante le tante assenze e pregustava i calci di rigore.

 

 

Collaboratore - Laurea in Teologia

Clicca per commentare

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Advertisement

Da leggere

Altri in In primo piano

rfwbs-slide