Seguici su
1606814839090918

Commento alla partita

Stillicidio Napoli, il pareggio di Petagna allunga la sofferenza: gli azzurri escono dalla Coppa Italia contro la viola

Un Napoli già privo di Fabian e Lozano acciuffa il pareggio al 95′, ma ai supplementari contro la Fiorentina è debacle: inutile sofferenza fino al 120′ in nove uomini

La Fiorentina esce trionfante dalle montagne russe con il Napoli negli ottavi di Coppa Italia. E’ stata una partita clamorosa: toscani avanti con Vlahovic (41’), raggiunti da Mertens (44’) e in dieci per l’espulsione di Dragowski. Nella ripresa il sorpasso di Biraghi (al 58’) e i rossi a Lozano e Ruiz, prima del pari di Petagna. Venuti, Piatek e Maleh firmano il successo. La gestione di Ayroldi non è stata eccellente (Duncan andava espulso nel primo tempo per un fallo da dietro in sforbiciata su Politano, anche il Var ha colpe) Ma nella sfida del Maradona ne succedono di tutti i colori, con errori clamorosi e i due gol nella ripresa segnati dalle squadre in quel momento in inferiorità numerica; la squadra di Spalletti- che nel complesso non aveva giocato un buon primo tempo- era stata brava a recuperare con un supergol di Mertens e stava approfittando del pasticcio tra Venuti e Dragowski per punire definitivamente la Fiorentina. Eppure nonostante la superiorità numerica è stato il Napoli a subire la Fiorentina, che è passata in vantaggio con Biraghi. Le due ingenuità di Lozano e Fabian Ruiz costano l’espulsione per entrambi (per il primo rosso diretto, per lo spagnolo somma di ammonizioni) e il gol di Petagna al 95′ ha il sapore della beffa, visto il crollo totale degli azzurri rimasti fino al 120′ in nove; peccato per il passaggio sbagliato del giovane Cioffi che avrebbe portato Petagna a porta vuota, sta di fatto che la Viola avanza e troverà l’Atalanta il 9 Febbraio.

La Fiorentina passa in vantaggio con una bella azione: Gonzalez da destra apre a sinistra per Saponara che confeziona un’assist per Vlahovic che in velocità brucia Tuanzebe e di sinistro batte Ospina. Ma per la squadra di Italiano c’è poco tempo per esultare. Dragowski rinvia maldestramente, Lobotka verticalizza di prima per Petagna, Milenkovic in qual modo lo contrasta: palla che schizza su Mertens che, come solo i campioni sanno fare, di prima disegna una parabola perfetta per il suo 143esimo gol col Napoli. Non è finita perché su un passaggio fuori misura indietro di Venuti, Dragowski va nel panico e al limite dell’area placca Elmas lanciato a quel punto in rete. Rosso inevitabile.

Solo un’illusione per Spalletti, convinto di poter far sua la partita in superiorità numerica. Invece, dopo un paio di occasioni sprecate da Petagna e Demme, è stata la Fiorentina a trovare il nuovo vantaggio nel secondo tempo, con un gol di Biraghi arrivato con sinistro preciso dal limite dopo una sua punizione ribattuta dalla barriera. Il Napoli, che aveva già fatto entrare Meret per Ospina all’intervallo, ha giocato le carte Fabian RuizLozanoMalcuit e Cioffi, ma non è riuscito a sfondare. Italiano ha dato spazio a MalehIkonéBonaventura e al nuovo arrivato Piatek. La Fiorentina non si è mai disunita, ha tremato su un palo di Lozano ma poi ha visto il Napoli restare in 9 per l’espulsione dello stesso messicano (intervento del Var) e quella di Fabian Ruiz (doppio giallo). In 9 la squadra di Spalletti ha trovato l’insperato pareggio al 95’, con una zampata di Petagna.

Giocare i supplementari in 9 contro 10 è stata un’impresa impossibile per il Napoli: Spalletti ha fatto entrare Juan Jesus e ha lasciato Mertens unica punta, con un inedito centrocampo a tre Cioffi-Di Lorenzo-Elmas. La Fiorentina ha chiuso il Napoli nella sua area e non l’ha fatto più uscire: ha trovato la zampata vincente con Venuti, il poker con il primo gol viola di Piatek e ha chiuso i conti con Maleh. Al tappeto il Napoli, che può consolarsi solo con i tanti giocatori rientrati (dopo LozanoMalcuit e Meret, la buona notizia arrivata da Mario Rui) in vista della trasferta di Bologna.

Clicca per commentare

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Advertisement

Da leggere

Altri in Commento alla partita

rfwbs-slide