Seguici su
1606814839090918

Europa League

Spalletti: ” Il gol ci ha creato difficoltà, il mio pensiero è andato tutto a monte”

Sono stato ammonito perchè loro hanno perso tre minuti ad ogni sostituzione, chiedevo dunque di accelerare.

In un ambiente ostile come lo stadio Otkrytie Arena, Luciano Spalletti non ha dato la mano a fine gara a Rui Vitoria.  “Non mi ha salutato all’inizio, si saluta lì, non alla fine perché hai vinto, io saluto tutti all’inizio. Io ero a mettermi le scarpe, lui viene alla fine ma è troppo facile. Benvenuto!” Un atteggiamento provocatorio anche allo Stadio Maradona che ha lasciato il segno. E Luciano Spalletti è uomo leale, cortese che non tollera i maleducati. E si è presentato in conferenza stampa con Di Lorenzo, scuro in volto, amareggiato pronto a rispondere alle domande dei giornalisti presenti:

«Una partita che si fa male a dare giudizi, -esordisce – ;preso un gol inizialmente che ha creato problemi all’andamento della partita. Abbiamo tentato di recuperarla, abbiamo perso qualche pallone di troppo provando a giocarlo. Poi sul loro 2-0 è diventato tutto più difficile. Nella ripresa sono stati più tranquilli e calmi dopo averne parlato, potevamo riprenderla ma lo Spartak si era chiuso bene e trovare spazi era difficile»

Ed ora la Lazio:

«Spero di recuperare qualcuno per sostituire i giocatori, ci sono già delle notizie positive. Non ho timore d’andare a giocare le partite, non mi preoccupa niente. Mi preoccupano le scelte se non sono quelle giuste, e oggi nel secondo tempo abbiamo giocato bene anche se loro si sono chiusi. Ci sono capitate occasioni importanti, dovevamo avere più attenzione nel non prendere subito gol. E poi probabilmente ho fatto delle scelte offensive perchè pensavo di metterla subito a nostro favore. Invece il gol ci ha creato difficoltà, il mio pensiero è andato tutto a monte»

La posizione di Rui:

Lobotka aveva fatto fatica. Non ho inserito Fabian perché aveva avuto un piccolo problema e avere messo a rischio la partita di domenica, sennò arriva un caso un’altra volta. Avrebbe giocato ma poteva rischiare di farsi male»

Spartak più aggressivo?

«Lo Spartak ha fatto la gara che doveva fare, noi ci siamo fatti sorprendere all’inizio con quel gol. Hanno vinto loro, gli facciamo i complimenti e noi dobbiamo provare a far meglio nelle prossime gare o mettere a posto le cose che hanno condizionato questa gara qui».

La neve ha condizionato?

Non c’era niente che ci potesse condizionare. Se hanno vinto gli altri è perchè sono stati più bravi di noi. Sono stato ammonito perchè loro hanno perso tre minuti ad ogni sostituzione, chiedevo dunque di accelerare. Non sono io a dover giudicare l’operato dell’arbitro»

Clicca per commentare

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Advertisement

Da leggere

Altri in Europa League

rfwbs-slide