Seguici su
1606814839090918

In primo piano

Si attende la decisione dell’UEFA prima dell’inizio di Euro 2020

Anche se l’UEFA squalificasse le tre ribelle, si andrà avanti dinanzi al TAS in attesa della Corte di Giustizia dell’Unione Europea. 

Intervenuto ai microfoni di Tutti Convocati, programma di Rado 24, Gabriele Marcotti, giornalista ESPN e del Corriere dello Sport, ha parlato così della superlega e dello scenario legato al futuro delle tre ancora iscritte:  “La mia sensazione è che la UEFA andrà avanti con la squalifica dalla Champions per le tre ribelli della Superlega. Mi risulta, però, che ci siano possibilità minime che il TAS avalli una sanzione del genere”.

Sensazioni, ipotesi, rumors ma la situazione tanto intrigata ha bisogno di risposte: la prima, con il Napoli solo spettatore, si avrà mercoledì 9 giugno con la Juventus, il Real Madrid e il Barcellona ad aspettare la sentenza di primo grado della Uefa che potrebbe addirittura escludere i tre club dalla prossima Champions League. E Repubblica aggiunge nuovi dettagli: “Per non sovrapporsi a un evento della portata degli Europei, al via venerdì, la Uefa starebbe accelerando i tempi e ci si aspetta la sentenza nella prima metà della settimana entrante così da anticipare l’inizio del torneo. Come noto, in caso di esclusione della Juve, il Napoli potrebbe fare domanda per partecipare alla Champions al posto del club bianconero, ma pare che lo stesso presidente De Laurentiis non creda a tale prospettiva.

Qualora l’UEFA decidesse per l’esclusione delle tre squadre ancora legate alla Superlega, i club potrebbero chiedere al TAS di Losanna,  una sospensione delle sanzioni in attesa della pronuncia della Corte Europea. La ipotesi più accreditata è quella che inizi la stagione Europea nell’attesa che si pronunci la Corte di Giustizia dell’Unione Europea.

Clicca per commentare

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Advertisement

Da leggere

Altri in In primo piano

rfwbs-slide