Seguici su
1606814839090918

In primo piano

SERIE A 38° giornata: vincono Bologna, Empoli Fiorentina; pareggia la Lazio

L’Atalanta, chiude all’ottavo posto e dopo cinque anni consecutivi tra Europa e Champions League, è fuori dall’Europa, mentre la Fiorentina si qualifica per i play off di Conference League

GENOA – BOLOGNA   0-1 ( 66° Barrow (B) ) Il Genoa saluta la serie A con una sconfitta: allo stadio “Luigi Ferraris” il Bologna si impone sui grifoni, chiudendo al 13mo posto in classifica. Il successo esterno dei felsinei viene firmato da Barrow, grazie ad una carambola in area, il pallone va sui piedi dell’attaccante che batte Semper al 66°. Nonostante le gradinate piene di tifosi rossoblù, al Genoa non riesce di salutare il proprio pubblico con una vittoria.

LAZIO – VERONA  3-3 ( 6° Simeone (V), 14° Lasagna (V), 16° Cabral (L), 29° F.Anderson (L), 62° Pedro (L), 76° Hongla (V) ) Ultima all’Olimpico tra Lazio e Verona ricca di gol: sei gol, di cui quattro solo nel primo tempo. I biancocelesti già in Europa League, con tre punti conquistati stasera, si confermano al quinto posto, lasciando ai cugini giallorossi il sesto. Il Verona in pochi minuti va al doppio vantaggio, prima al 6° con Simeone che di testa va in gol, e al 14° con Lasagna di sinistro colpisce il doppio palo e poi la palla va in rete. Sussulto d’orgoglio per la Lazio, riduce le distanze al 16° con Cabral e al 29° pareggia grazie al gol di Felipe Anderson. Nella ripresa, al 62° i biancocelesti ribaltano il risultato trovando il terzo gol on Pedro e al 62°. Pareggio sclaligero è firmato da Hongla,

ATALANTA – EMPOLI 0-1 ( 79° Stulac (E) ) Il sogno dell’Atalanta si chiamava Conference League: i bergamaschi sapevano che l’impresa era ardua, bisognava fare punti e sperare nella sconfitta della Fiorentina. L’Empoli non h regalato nulla, giocando la sua partita, il migliore in campo il portiere Vicario. Anche nel secondo tempo, il muro toscano mantiene il risultato; addirittura gli ospiti vanno in vantaggio al 79° con Stulac, con un destro a giro batte Musso. L’Atalanta, chiude all’ottavo posto e dopo cinque anni consecutivi tra Europa e Champions League, è fuori dall’Europa.

FIORENTINA – JUVENTUS  2-0 ( 45°+1° Duncan (F), 92° rig. Gonzalez (F) ) Chiusura con il botto per la Fiorentina: con la vittoria sulla Juventus, gli uomini di Italiano conquistano la qualificazione ai preliminari della prossima Conference League. Viola che spingono sin dai primi minuti, alla ricerca del gol. Il vantaggio della Fiorentina è in chiusura di primo tempo, è Duncan a sbloccare la partita, con il piattone mancino batte Perin che sceglie il lato sbagliato, gol confermato dal var. Nel secondo tempo, solo in pieno recupero giunge il raddoppio viola su penalty siglato da Gonzalez. La Juventus chiude al quarto posto, uno dei suoi campionati più anonimi.

 

Collaboratore - Laurea in Teologia

Clicca per commentare

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Advertisement

Da leggere

Altri in In primo piano

rfwbs-slide