Seguici su
1606814839090918

Calciomercato

Scusate il ritardo, ricomincio da Castel di Sangro

Non è stata ancora scritta la parola fine al capitolo Deulofeu, nè al capitolo Mertens

Meteo annuncia un fine settimana di fuoco, come quello che potrebbe vivere il Napoli che da sabato in poi, inizierà  la seconda parte dl ritiro con una formazione quasi al completo. Giuntoli doveva ben sapere che le trattative per Kim e Simeone erano mature al punto giusto per dare il via alla campagna abbonamenti.

Un Napoli che sarà rinforzato in difesa e in attacco con due giocatori, Kim e Simeone, (forse)  seguiti da molti club, può iniziare a disegnare il 4-3-3 annunciato da Giuntoli. Tuttavia si ha la percezione che sino al 1° settembre qualcosa potrà ancora accadere.  Il portiere è il primo buco da colmare, ma prima di chiudere il capitolo Deulofeu c’è ancora da attendere. Non si chiude, non si va avanti.   Anche il capitolo Mertens  può essere già chiuso o resta ancora aperto. Ad alcuni tifosi pronti alla contestazione, ADL alla domanda su Mertens ha detto:  “Quando io gli ho offerto prima 1.8 milioni, poi ho incrementato di 200mila euro, poi sono arrivato a 2.4 milioni e lui li ha rifiutati. Offerta annuale o biennale? Lui voleva stare un anno”.

Eppure  il giornalista Carlo Alvino intervenuto a radio Kiss KIss, ha detto: “Vi do una notizia sicura su Mertens. Il Napoli non andrà oltre l’offerta fatta pervenire al belga. Ma ora la palla passa a Spalletti, credo che sarà fondamentale se uscirà allo scoperto per chiedere la permanenza di Mertens. Solo così il belga potrebbe restare ancora a Napoli. Fino a quando non firmerà altrove, nutro ancora speranze per un suo ritorno”.

Foto Corriere dello Sport

Clicca per commentare

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Advertisement

Da leggere

Altri in Calciomercato

rfwbs-slide