Seguici su
1606814839090918

In primo piano

Scoppia il caso perchè si chiama Aurelio De Laurentiis

Su La Repubblica, Antonio Corbo scrive: basta con questa buffonata di illazioni

Si chiama Aurelio De Laurentiis e scoppia il caso: chi attacca, chi difende, nel vezzo atavico tutto italiano di creare il partito. Il Covid è subdolo e si insinua in chi è negazionista e in chi lo rispetta. A più voci si chiede di imparare a convivere fin quando un vaccino non riuscirà a sconfiggerlo. Per ora sembra esercizio inutile e ancor più dannoso alzare l’indice accusatore. Aurelio De Laurentiis con la moglie sono ora al Gemelli di Roma per accertamenti e l’auspicio è quello che presto torni alla sua attività. Intanto da Radio Kiss Kiss  trapela la notizia che la Procura Federale possa avviare azioni legali qualora altri membri presenti alla riunione dovessero risultare positivi al Covid.

In diretta su Radio Punto Nuovo, il giornalista di La Repubblica Franco Vanni , a proposito della positività del presidente, ha dichiarato: “De Laurentiis era a Capri, sapeva di dover andare all’assemblea di Lega a Milano, con diversi spostamenti. Arrivato all’assemblea, il fastidio da lui accusato, diventa un vero disagio e quando gli hanno chiesto cosa avesse, ha risposto che erano le ostriche. Finita l’assemblea, dopo qualche chiacchiera, qualcuno con le mascherine, altri no, alle 20:00 arriva la notizia della positività di De Laurentiis e si scatena il panico. Gettare la croce addosso a De Laurentiis è un po’ ipocrita, fosse successo a maggio, potevo capire, ma chiunque ha trasgredito“.

Ed anche Antonio Corbo, editorialista di La Repubblica, ha commentato:  “Il primo sentimento di una persona normale è quella di dare solidarietà a chi in questo momento non sta bene, ossia De Laurentiis e sua meglio, sperando che tutto vada bene. Tutti quelli che invece obiettano fanno parte di una farsa che vede sempre più macchiette. Siamo tutti bravi ad offendere gli altri, ma siamo sempre pronti a fare piaggeria, a fare richieste a De Laurentiis o a un altro presidente. Basta con questa buffonata di illazioni, De Laurentiis ha preso il virus come lo possiamo prendere tutti. Massimo rispetto a chi incappa in questa sfortunata situazione”.

Diversamente su Telelombardia, i soliti qualunquismi mentre De Laurentiis, a tutti coloro che gli hanno chiesto chiarimenti, ha detto: Se avessi minimamente sospettato non sarei partito, ovviamente”.  Intanto il PSG ha perso una partita dopo tanto tempo e l’ha persa perché il Covid l’ha sconfitto ed ora in molti si chiedono la regolarità del campionato che sta per partire, come Mimmo Malfitano della Gazzetta dello Sport che a Radio Kiss Kiss, ha detto:”Che serietà può avere un campionato che inizierà in questo modo? Perché il circo deve andare avanti? “

Giornalista.

Clicca per commentare

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Advertisement

Da leggere

Altri in In primo piano

rfwbs-slide