Seguici su
1606814839090918

In primo piano

Sarri si toglie i sassolini dalle scarpe e punzecchia De Laurentiis

Dopo la vittoria dello scudetto il tecnico bianconero elogia la società Juve; anche Bonucci attacca chi voleva i Playoff

Chi vince ha sempre ragione e Sarri approfitta di questo detto per attaccare velatamente, ma neanche tanto, il suo ex presidente al Napoli Aurelio De Laurentiis. Infatti, l’allenatore della Juventus, intervenendo ai microfoni di Sky Sport dopo la vittoria dello scudetto ha lodato la sua società:

Vincere è difficile, farlo tutti gli anni è complicato. Dare per scontato qualcosa nello sport è sbagliato. E’ stato un campionato particolare, lunghissimo e difficilissimo con grande merito di questo gruppo. Anche la società è stata fondamentale, sempre presente dagli allenamenti alle partite. Il presidente è un grande personaggio che ti sta sempre vicino, anche nelle sconfitte. Questo è stato un fattore importante”.

Chiaro il riferimento a De Laurentiis, forse alle volte troppo distante dalla squadra e spesso all’estero per lavoro. Certo che il rapporto tra i due si è logorato dopo l’addio di Sarri, ma l’affermazione dell’allenatore ha sicuramente il sapore della vendetta.

Intanto, anche il difensore della Juventus Leonardo Bonucci ha commentato su Instagram la vittoria del nono scudetto di fila con una frecciata alle altre squadre che volevano i Playoff, riferendosi forse in particolare a Lotito, promotore di quella strada per terminare il campionato. Ecco le sue parole:

Da Capitano di una grande Squadra. In un anno surreale. Con una pandemia. Contro tutto e tutti. Per i nostri tifosi. Per chi voleva i playoff. Per chi credeva di poterlo vincere al nostro posto. Per chi ci ha criticato. Per chi non ci credeva più. IL MIO PIÙ BELLO”.

 

Clicca per commentare

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Advertisement

Da leggere

Altri in In primo piano

rfwbs-slide