Seguici su
1606814839090918

In primo piano

Salernitana 3-0 a tavolino e un punto di penalizzazione

Chiacchio: “Lette le motivazioni inizieremo a difenderci, ci sono altri due gradi d’appello che possono ribaltare la sentenza.”

Sul sito Tuttosalernitana l’analisi di una decisione del giudice sportivo che condanna la Salernitana alla sconfitta a tavolino con la ulteriore penalità di un punto.   E allora: Udinese-Salernitana 3-0 e -1? La battaglia legale è soltanto agli inizi. Il precedente di Juventus-Napoli, ma anche della stessa sfida tra Salernitana e Reggiana dell’anno scorso (la penalizzazione non ci fu) lascia intravedere un bagliore di luce in fondo al tunnel, al punto che i tifosi granata mostrano una certa tranquillità pur contestando aspramente la Federazione, la Lega A e il giudice sportivo per una scelta obiettivamente discutibile e che mette in discussione quanto stabilito da una autorità sanitaria nettamente prevalente rispetto ad un organismo sportivo.

La redazione di Tuttosalernitana ha intercettato telefonicamente l’avvocato Edoardo Chiacchio: “L’iter è chiaro, spesso il giudice sportivo agisce in questo modo assegnando la sconfitta a tavolino alla squadra che non si presenta, con annessa penalizzazione. Lette le motivazioni inizieremo a difenderci, ci sono altri due gradi d’appello che possono ribaltare la sentenza. In questa situazione ci ritroviamo dinanzi ad una chiara causa di forza maggiore, al punto che già il giudice sportivo poteva decidere per la disputa del match. E’ andato in un’altra direzione, ci muoveremo di conseguenza. Il caso Juventus-Napoli è emblematico, una squadra messa in quarantena da una ASL non può muoversi nè con mezzi pubblici, nè privati e deve rispettare le disposizioni”.

E così c’è grande ottimismo, pur prevedendo che l’analoga decisione ci sarà per la sfida Salernitana-Venezia, con altro -1 e altro 0-3. In quel caso, leggendo la classifica, le speranze di salvezza sarebbero definitivamente accantonate e dovrà essere bravissimo il ds Sabatini a convincere giocatori di spessore ad accettare Salerno sulla base di ricorsi potenzialmente vincenti. Ad ogni modo ricordiamo, per dovere di cronaca, che rispetto al 21 dicembre c’è stato un cambio di società e, teoricamente, il nuovo presidente potrebbe decidere di affidarsi ad un altro avvocato sebbene il mandato di Chiacchio sia ancora attivo e in vigore. Sembrerebbe che il noto legale abbia già avuto un confronto con la vecchia dirigenza e attenda una chiamata di Iervolino o Sabatini. Seguiranno aggiornamenti.

Clicca per commentare

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Advertisement

Da leggere

Altri in In primo piano

rfwbs-slide