Seguici su
1606814839090918

In primo piano

Ritorno in campo il 13 giugno? Damiano Tommasi chiede quattro settimane di preparazione

Le dichiarazione del presidente dell’Associazione calciatori

Nel corso dell’intervista di ieri andata in onda su Rai Sport, il Ministro Spadafora ha mostrato per la prima volta moderato ottimismo circa  la possibilità di riaprire il campionato anche il 13 giugno,  data indicata dalla FIGC. Una conversazione del Ministro con Enrico Varriale vicedirettore di Rai Sport, durante la quale è intervenuto anche Damiano Tommasi, presidente dell’Assocalciatori che di fronte ad un’apertura “di facciata politica”, ha opposto le esigenze dei calciatori fermi (o quasi) da  due mesi e mezzo. E su richiesta di Varriale, ha detto: “Altri sport ragionano su un tempo di sei settimane: a noi ne servono almeno quattro prima di riprendere il campionato”.

Quindi per il ritorno in campo?  “Non dobbiamo porci limiti di data – ha risposto Tommasi – se vogliamo essere in grado di ripartire bene. Abbiamo sempre ragionato su questa tempistica. Tutti vogliono tornare a fare il proprio lavoro, ma da quando ripartiranno gli allenamenti bisognerà cominciare questo calcolo. Serve prima di tutto prudenza, dobbiamo avere certezze dal punto di vista medico. Quello che abbiamo chiesto è uniformità nell’applicazione delle misure e un organo di controllo”.

Difendersi dal Covid è un obbligo, ma difendere l’integrità di un giocatore che sarà (sarebbe) chiamato a giocare tre partite in una settimana, con il caldo torrido in arrivo è molto più rischioso.

Clicca per commentare

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Advertisement

Da leggere

Altri in In primo piano

rfwbs-slide