Seguici su
1606814839090918

In primo piano

Rino Gattuso: “Primo tempo buono, ma ci siamo fatti mangiare”

Gattuso è apparso soddisfatto del “piano partita” del primo tempo; nel secondo “ci siamo snaturati”

Rino Gattuso ai microfoni Sky tenta di dare una spiegazione ad una sconfitta balorda che spinge il Napoli al 6^ posto non approfittando  della sconfitta del Milan e del mezzo passo falso dell’Inter. “Il piano gara preparato era chiaro. Nel primo tempo abbiamo giocato sempre in verticale, mettendo sempre in difficoltà il Verona, creando 4-5 palle gol. Potevamo chiuderla. Il secondo tempo è il nostro grande rammarico. Potevamo andare sempre in verticale e non ci siamo mai andati, abbiamo perso palla in uscita e abbiamo subito i gol, basta guardarli.”

 E sull’interpretazione del secondo tempo chiarisce: “Nel primo tempo abbiamo giocato come dovevamo, nella ripresa abbiamo sbagliato la preparazione. Se palleggi contro il Verona che gioca uomo su uomo si trova poi lì. Veleno? Non si compra al supermercato. Sono le seconde palle, è come vai a saltare con gli avversari. Non si mette facilmente nei giocatori nominandola e basta. Ma oggi credo sia stata una questione d’interpretazione della partita”.

Dalle prime amare dichiarazioni, emerge comunque che il tecnico promuova il “piano partita” del primo tempo sol perché si sono create 4/5 palle gol; eppure proprio nel primo tempo il Napoli avrebbe dovuto tentare l’assalto alla porta degli scaligeri conoscendone l’aggressività e soprattutto una tenuta atletica migliore per aver trascorso una settimana-tipo. Gattuso doveva ben sapere le condizioni mentali e fisiche dei suoi e un episodio finalmente positivo come quello del gol a inizio partita, giocando con il Verona e non il Real Madrid, andava sfruttato in altro modo. Il tecnico doveva valutare se tentare l’assalto o il muro difensivo: né l’uno, né l’altro e ne è venuto il pareggio.

  “Oggi ci siamo snaturati “– ha detto Gattuso  “non abbiamo palleggiato tantissimo, andavamo sempre in verticale sui quattro davanti. Il problema è che abbiamo preso tre gol allo stesso modo, quando abbiamo palleggiato Non è una questione di modulo, ma di come prendi gol. Regaliamo tantissimo. Anche oggi il Verona ha fatto 5 tiri e 3 gol, noi 7 tiri e un gol. Stiamo regalando tanto”.

 Dal canto suo, Juric ha ben ragione di dire: “E’ stata la nostra miglior partita dell’anno”: ed è forse l’unico merito del Napoli che induce ogni squadra a fare la partita della vita.

 

Giornalista.

Clicca per commentare

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Advertisement

Da leggere

Altri in In primo piano

rfwbs-slide