Seguici su
1606814839090918

Europa League

Rijeka-Napoli 1-2, la pagella degli azzurri

Dopo un primo tempo imbarazzante, durante il quale quasi tutti gli azzurri giocano sotto tono, il Napoli si riprende nella ripresa e vince meritatamente contro il Rijeka.

Rijeka Napoli 1-2, la pagella degli azzurri

La pagella degli azzurriRijeka-Napoli 1-2, la pagella degli azzurri

Dopo un primo tempo imbarazzante, durante il quale quasi tutti gli azzurri giocano sotto tono, il Napoli si riprende nella ripresa e vince meritatamente contro il Rijeka. Brutta serata per Lobotka. Insufficienti Koulibaly, Di Lorenzo e Petagna. Buone le prestazioni di Meret e Demme.

DIFESA

Meret 6,5 – Resta immobile sul gol, ma Muric indovina un tiro a giro fantastico che lo prende in controtempo. Salva la porta su un velenoso calcio d’angolo ed esce bene fuori area intervenendo con i piedi su un avversario lanciato a rete. Poco impegnato nella ripresa.

Di Lorenzo 5,5 – Spesso in ritardo, commette diversi errori in entrambe le fasi. Anche contro il Rijeka dimostra di non attraversare un buon momento.

Maksimovic 6 – All’inizio Menalo lo mette in difficoltà, ma poi ci mette fisico e impegno e disputa una partita sufficiente senza commettere gravi errori.

Koulibaly 5,5 – Non gioca una buona gara. Da uno come lui ci si aspetta molto di più. Dopo pochi minuti di gioco regala una pericolosissima palla in orrizzontale agli avversari e in più di un’occasione si fa superare in velocità da Kulenovic e Menalo. Serata storta

Mario Rui 6 – Si dà da fare in entrambe le fasi, soprattutto in quella offensiva. Partecipa alla manovra dialogando bene con i compagni e serve diversi cross come quello in occasione del gol della vittoria. (80° Ghoulam sv).

CENTROCAMPO

Lobotka 5 – Mai un passaggio in profondità, solo un’infinità di stucchevoli passaggi laterali. Non tenta mai di superare l’uomo. Grave l’errore con il quale permette una pericolosa ripartenza degli avversari. Anche per lui una serata nera. (59° Insigne 6,5).

Demme 6,5 – Parte male come tutta la squadra, ma pian piano si riprende e disputa una partita più che sufficiente. Gioca un’infinità di palloni sbagliando poco. Segna un gol importante, quello del pareggio, su passaggio di Mertens e ne sfiora un altro.

ATTACCO

Politano 6 – Meno brillante del solito, ma è l’unico che crea apprensione tra i difensori avversari. C’è del suo nell’azione che si conclude con l’autogol di Braut che regala la vittoria agli azzurri. Apprezzabile per il lavoro svolto in copertura. (68° Lozano 6).

Mertens 6 – Dopo un primo tempo inguardabile cresce nei secondi quarantacinque minuti. Bravo nel fornire l’assist a Demme per il gol del pareggio. Tenta la via della rete con un bel tiro, ma il portiere tocca la palla deviandola sulla traversa negandogli la gioia del gol.

Elmas 6 – Dopo un inizio sotto tono migliora e gioca una partita sufficiente partecipando spesso alla manovra offensiva. C’è anche il suo zampino sulla rete dell’1-1. Al 53° ci prova con un bel tiro. (59° Fabian Ruiz 6).

Petagna 5,5 – Non riuscendo quasi mai a impensierire la difesa croata cerca di rendersi utile partecipando alla manovra d’attacco. Riceve poche palle giocabili tra le quali un bel cross di Mario Rui, ma sfiora la palla di testa (80° Zielinski 6).

Numeri e statistiche del match

LEGGI ANCHE

Una mezz’ora basta al Napoli per vincere non per convincere

Un Napoli ancora sporco vince in Croazia: battuto il Rijeka in rimonta

Grafico, Vignettista, Scrittore.

Clicca per commentare

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Advertisement

Da leggere

Altri in Europa League

rfwbs-slide