Seguici su
1606814839090918

Calciomercato

Riflettori accesi per Willy Gnonto che ora dovrà affrontare gli esami di maturità

La scelta di giocare all’estero: “Abbiamo scelto di provare in prima squadra in Svizzera, perché anche se sbagli fai comunque un passo in avanti”

Willy Gnonto è sotto i riflettori: la sua storia, la sua squadra, il debutto con l’Italia, l’emozione di trovarsi in prima pagina a 18 anni e intanto rimettere la testa sui libri per gli esami di maturità che dovrà affrontare tra pochi giorni.

A 9 anni entra tra i pulcini dell’Inter, la squadra che ama e per la quale fa il tifo, ma di fronte alla possibilità di giocare in prima squadra oppure crescere nella trafile della Primavera, andare prestiti o fare panchina, papà Boris come ha rivelato papà Boris al Corriere della Sera,  ha scelto l’estero: “Abbiamo scelto di provare in prima squadra in Svizzera, perché anche se sbagli fai comunque un passo in avanti”. E Boris Noel, a Rai Radio 1, ospite di Un giorno da Pecora, ha rivelato alcuni aspetti del figlio: “”Lui è interista e sogna di tornare a giocare con i nerazzurri. Quando è andato via era molto dispiaciuto”.

 “In pochi giorni ci è cambiata la vita, siamo tutti felici per quello che ha fatto, speriamo che vada avanti così”; “Messi è il suo idolo”; “È pazzo per lui. Tanto che la scorsa settimana è rimasto un’ora davanti allo spogliatoio dell’Argentina per farsi fare l’autografo. Ma capiterà di nuovo, magari per scambiarsi le maglie”.

Clicca per commentare

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Advertisement

Da leggere

Altri in Calciomercato

rfwbs-slide