Seguici su
1606814839090918

In primo piano

Ribery ha accettato l’offerta della Salernitana

Da viola a granata, Frank Ribery arriverà a Salerno per aiutare la squadra a crescere

Vintage, l’ultima moda nel mondo del calcio; stavolta tocca alla Salernitana preparare il grande evento per l’arrivo di Franck Ribery. L’offerta della Salernitana ha trovato il francese un po’ spiazzato, ma dopo alcune ore, con i suoi agenti ha accettato di esaminare il contratto offertogli dai campani. Alla fine ha detto sì ad un accordo da 1,5 milione per una stagione con opzione di rinnovo in caso di salvezza. A breve si attende l’annuncio ufficiale della società.

Il direttore sportivo della Salernitana Angelo Fabiani, intervenuto ai microfoni di Telecolore, ha dichiarato: “Ribery era tra i calciatori svincolati di un certo livello, ci è stato proposto e il nostro amministratore delegato, il generale Marchetti, ne è stato subito entusiasta. Abbiamo pensato a lui per la sua esperienza, può aiutare nella crescita, dal punto di vista calcistico, tutta la città e tutta la squadra che sarà stimolata a fare sempre meglio, e anche il mister che avrà più soluzioni. Se viene non è per una questione di soldi, l’età non è un problema perchè è un professionista, basta vedere cosa è successo al Milan con Ibrahimovic.” E infine : “ Ribery alla Salernitana? Come Maradona al Napoli”.

E Gianluca Di Marzio spiega la trattativa:” Franck Ribery è stato chiaro: l’Italia, in campo, almeno per un’altra stagione. E la Salernitana ha sorpassato tutti. Tanto da avergli promesso la possibilità di indossare il numero 7, la “sua” maglia. Non è stato facile, ma a convincere il giocatore è stata un’ondata di entusiasmo dei social e non solo che ha portato il francese prossimo alla firma con i campani. È tutto fatto, o quasi. E pensare che un bivio, in queste settimane, c’è stato eccome.

Tuttavia contrario all’operazione si è dichiarato l’agente ed intermediario Beppe Cannella intervenuto a Radio Kiss Kiss”Ribery? Non so, mi sembra più un colpo mediatico per una squadra che giocherà per la salvezza e attua un baricentro molto basso. Vediamo pure con che spirito arriva, a Firenze pure non ha spostato gli equilibri. Rispetto per la Salernitana, ci ho lavorato una vita, spero possa determinare ma mi lascia perplesso quest’operazione. Al di là dell’aspetto economico, io parlo a livello tecnico, di un giocatore sopraffino in una squadra che dovrà combattere per la salvezza”

Clicca per commentare

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Advertisement

Da leggere

Altri in In primo piano

rfwbs-slide