Seguici su
1606814839090918

Europa League

Real Sociedad – Napoli a porte chiuse

La Real Sociedad guida la classifica della Liga; il Napoli ritiene la sconfitta con l’Az una parentesi

Il Napoli incontrerà dunque la squadra più in forma del campionato spagnolo mentre in Champions la Juventus incrocerà il Barcellona nel momento più delicato dopo il clamore suscitato dal caso Messi. La Real Sociedad, nell’ultimo incontro di campionato, ha liquidato l’Huesca per 4-1. Toccherà a mister Gattuso analizzare la partita della Real Sociedad che per tutto il primo tempo ha sofferto la ragnatela dell’Huesca che ha ben imbrigliato la Real, a segno dopo 35 minuti con il capitano Oyarzabal, su rigore. L’Huesca però è riuscita a pareggiare in una manciata di minuti; poi, tutto Real negli ultimi 20 minuti ancora con Oyarzabal e poi con Portu su assist di David Silva e Isak che sigla il 4-1 finale.

A conti fatti, la Real con 7 partite giocate ha in classifica 14 punti con 14 reti fatte e 3 subite; il Napoli con 4 partite ha totalizzato 12 punti, con 14 reti fatte e 2 subite (quelle a tavolino appartengono alle sedute spiritiche).

L’inizio dell’avventura europea ha comunque sorriso alla squadra spagnola fermata dal Rijka per 92 minuti perché soltanto  al 93° è riuscita a spuntarla.

Tra Real e Napoli sarà un faccia a faccia decisivo (o quasi) che determinerà il prosieguo nel girone, mentre sullo stesso tavolo si giocheranno le carte anche l’Az contro il Rijeka. In classifica, Real e Az a 3 punti e Napoli e Rijeka a 0 punti. E proprio il Rijeka sarà il prossimo avversario del Napoli, il 5 novembre dopo la parentesi il 1° novembre di Napoli – Sassuolo.

Una partita attesa  quella di giovedì che si giocherà però a porte chiuse come recita una nota del club di San Sebastian : “La Real Sociedad ha deciso che la partita contro il Napoli di giovedì prossimo si giocherà senza pubblico in tribuna. Il peggioramento dell’evoluzione della pandemia ci costringe all’annullamento dei piani di apertura del campo a un numero limitato di partner, come precedentemente previsto. Pertanto, dovremo continuare ad aspettare per tornare alla Reale Arena.  Siamo rammaricati che la grave situazione che stiamo attraversando impedisca di assistere a questa partita, ma dobbiamo essere più prudenti che mai e chiediamo ai nostri tifosi di capire la gravità della situazione e di agire in modo responsabile”.

 

Clicca per commentare

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Advertisement

Da leggere

Altri in Europa League

rfwbs-slide