Seguici su
1606814839090918

In primo piano

Primo test degli azzurri, Napoli – Anaune 10 – 0

Per Spalletti un test molto attendibile per quel che sarà il Napoli nelle prossime settimane in attesa di completare la squadra

C’era grande attesa dei tifosi per conoscere questo georgiano dal nome impronunciabile: e Khvicha Kvaratskhelia non ha deluso le aspettative segnando e dando spettacolo. E’ un attaccante giovane che ama il dribbling, sufficientemente altruista nel mettere in mezzo assist che Petagna e Lozano non… sfruttano. Al centro però, nel primo tempo, non era schierato Osimhen e nell’immaginario collettivo si è pensato a questo micidiale uno-due che potrà essere a breve.

La cronaca della prima partitella con una squadra che milita nel campionato d’Eccellenza regionale in Trentino, è ricca di episodi che hanno portato al gol, ma è soprattutto un primo test che servirà a Spalletti per capire dove e come intervenire sui movimenti di coordinazione.

TUTTI I GOL:

Il primo gol, al 5° è scaturito da un assist di  Kvaratskhelia con l’ appoggio vincente di Rrahmani; il secondo al 26° di  Kvaratskhelia che, in diagonale,  insacca di piatto nell’angolino alla destra del portiere; al 34°, su angolo di Zielinski, mette in rete Zambo Anguissa;  al 38° un altro capolavoro di Kvara con un cucchiaio di sinistra per il poker del Napoli nel primo tempo.

Nel secondo tempo spazio a Contini, Costanzo, Demme, Gaetano, Ounas, Politano, Zerbin e Osimhen, e si può ricominciare al 54° con un gol di Zerbin dopo un dribbling; al 67° è la volta di Osimhen che raccoglie in mischia e non sbaglia; al 69° torna al gol Matteo Politano; al 73° autorete di Fellini che raccoglie “un assist” di Zedadka; all’86° ancora Politano con un sinistro imparabile; al 92° arriva anche il gol del miglio attaccante della Primavera, Ambrosino che chiude la partita per 10-0.

Per Spalletti un test molto attendibile per quel che sarà il Napoli nelle prossime settimane in attesa di completare la linea difensiva e capire l’assetto definitivo della linea d’attacco. Importante è l’ordine tattico che Spalletti ha voluto dare sin dalle prime battute  perché, chiunque arrivi, possa inserirsi in un meccanismo che ha un suo assetto.

Inoltre Spalletti  ha avuto modo di verificare la differenza di “forma” degli azzurri con alcuni già in grado di correre in modo corretto e altri ancora lontani da una forma accettabile. Primo test che domenica prossima contro il Perugia, dovrà trovare  conferme in alcuni protagonisti ma anche in alcuni “giovani” per capire se già da questa stagione potranno rientrare nella rosa del Napoli.

Foto twitter SSCNapoli

Giornalista.

Clicca per commentare

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Advertisement

Da leggere

Altri in In primo piano

rfwbs-slide