Seguici su
1606814839090918

In primo piano

Primo, ininfluente rigore assegnato al Napoli; il Milan ne ha battuti 10

15esima giornata di campionato: il Milan in vetta alla classifica ha beneficiato già di 10 rigori.

Quarto poker siglato dal Napoli in questo campionato cui va aggiunto un 6-0 contro il Genoa, per un totale di 31 gol segnati e 13 subiti. Numeri che fanno però arrabbiare Gattuso che ribadisce i due limiti del Napoli: la mancanza di veleno negli ultimi 15/20 metri e la discontinuità nelle prestazioni. I quattro poker del Napoli, dopo il 6-0 contro il Genoa son venuti contro l’Atalanta, la Roma, il Crotone e ieri con il Cagliari. Il Milan a 37 punti è in vetta alla classifica e può vantare la stessa differenza reti tra gol segnati e subiti: +18 reti. E qui è bene chiedersi il perché il Napoli abbia sentito l’arbitro fischiare un rigore per la prima volta. Primo rigore della stagione volendo dimenticare lo scorso campionato quando sono stati negati rigori che hanno inciso tantissimo nella crisi della squadra.

Per documentare i torti già subiti in questo campionato, basterebbe una brevissima ricerca su internet ad aiutare, ma sia sufficiente la memoria di chi sa vedere una partita e soprattutto il conteggio dei rigori concessi finora alla capolista Milan. Su 57 rigori concessi in serie A ben 10 sono stati assegnati a favore del Milan che resta in vetta con 17 punti in più rispetto allo scorso campionato. La Lazio, dominatrice di rigori a favore lo scorso campionato, quest’anno conta 11 punti in meno e il Napoli, senza rigori, conta 7 punti in più con una partita in meno. Sia dunque lecito chiedersi: quanto contano i rigori dati o non dati in un campionato?

Clicca per commentare

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Advertisement

Da leggere

Altri in In primo piano

rfwbs-slide