Seguici su
1606814839090918

In primo piano

Platini: “La mia squalifica è ingiusta. Il VAR non serve a nulla”

L’ex presidente Uefa ha toccato tanti temi tra cui anche il Fair play finanziario

“Sto facendo la battaglia più giusta della mia vita. La mia squalifica è una grande ingiustizia e vincerò. Se non mi vogliono, non votano per me ma non dicono che sono un corruttore. È una cosa che non perdonerò”. Lo ha detto Michel Platini, ex calciatore della Juve ed ex presidente Uefa, intervistato durante il Festival dello Sport organizzato dalla Gazzetta dello Sport. Il suo futuro resta incerto, il francese ha detto che “prima c’è una battaglia contro l’ingiustizia e quando questa ingiustizia sarà finita, speriamo presto, vedremo cosa farò. Poi spazio ad una sua battaglia , il Var, a cui si é sempre dichiarato contrario:

“Non fa parte della filosofia del gioco e dello sbaglio. Ha regolato qualche errore ma ne procura altri. Non risolve tutti i problemi, ma non si tornerà indietro. Io avrei fatto di tutto per far vedere che era un errore”.

In conclusione, spazio a una delle invenzioni di Platini, Il Fair play finanziario:

“La questione del Manchester City non riguarda il FPF, ma questioni disciplinari. Lo abbiamo creato per ridurre i debiti dei club e sono scesi, meno male perché con il Covid sarebbero falliti”.

Clicca per commentare

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Advertisement

Da leggere

Altri in In primo piano

rfwbs-slide