Seguici su
1606814839090918

Champions League

Passano PSG e Chelsea nonostante escano sconfitte dalla gara di ritorno entrambe per 1-0

Vendetta francese dopo la finale persa l’anno scorso, passa il PSG. Anche il Chelsea sorride e passa alle semifinali. Oggi tocca a Liverpool-Real e BVB-City.

PSG – BAYERN MONACO 0 – 1         CHELSEA – PORTO  0 – 1 

Un titolo abbastanza scontato, ma quanto mai veritiero: il Paris Saint Germain vendica la sconfitta nella finale di Champions dell’anno scorso per mano dei bavaresi.

Non è bastato al Bayern Monaco un gol a fine primo tempo di Choupo-Moting per rimettere il risultato qualificazione in bilico. In virtù della regola dei gol in trasferta, infatti, l’1-0 non era sufficiente a cambiare le sorti della qualificazione, e purtroppo per Pochettino e compagni non sono arrivati altri gol nei 90 regolamentari.

Le occasioni, comunque, non sono mancate né da una parte né dall’altra. Ne sa qualcosa Neymar, che poco prima del gol del Bayern riesce nella difficile impresa di centrare 3 pali in 5 minuti, anche per colpa di un immenso Neuer. L’unico gol della partita arriva, appunto, poco dopo il Neymar show, al 40’: Alaba calcia in porta e Navas devia nei pressi di Chupo-Moting che, nonostante sia marcato, riesce di testa ad accorciare le distanze e firma ancora il gol dell’ex.

Il secondo tempo è altrettanto emozionante ma, sebbene le occasioni siano tante, non ci saranno altre reti. Ai parigini va bene così, ed ora guardano alla partita tra Dortmund e City per conoscere il nome dei prossimi avversari.

°°°°°°°°°°°°°°°°°°°

Il Porto c’ha provato ma, complice forse il fatto che Taremi è rimasto in panchina per troppo tempo, il risultato finale è soltanto 1-0, e così ai lusitani tocca la stessa sorte del Bayern: vincere la partita di ritorno ed uscire comunque dalla competizione. Il Chelsea dal canto suo ha difeso la porta di Mendy e, anche se non è stata brillante come in altre uscite, è abbastanza solida in fase difensiva da meritare il passaggio del turno.

Conceição ha progettato una partita offensiva, e nonostante l’assenza a sorpresa del bomber iraniano Taremi, in panchina fino al 70’, le occasioni migliori del primo tempo sono per il Porto mentre il Chelsea difende e riparte in contropiede. I portoghesi, comunque, non riescono quasi mai ad essere davvero pericolosi, mancando sempre nell’imbeccata decisiva negli ultimi metri.

Il secondo tempo vede un Porto ancora più motivato nel cercare la via della rete e un Chelsea sempre più attento dietro. A 15’ dalla fine entra Taremi e qualcosa cambia. Prima l’iraniano scalda le mani di Mendy di testa, poi, troppo in ritardo per la sua squadra ma ancora in tempo partecipare di diritto alla gara del gol più bello della Champions 2020/2021, con una rovesciata da album dei calciatori gonfia la rete dei blues e fa 1-0. Inutile, però, perché è il Chelsea a festeggiare. Il suo avversario sarà una tra Liverpool e Real Madrid.

Clicca per commentare

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Advertisement

Da leggere

Altri in Champions League

rfwbs-slide