Seguici su
1606814839090918

In primo piano

Partita stregata, la Juve vince la Supercoppa

Una partita tattica, a scacchi nella quale ha vinto la paura di perdere

Il peggior Ronaldo consegna la Supercoppa alla Juventus che risponde al Napoli dopo sette mesi quando furono gli azzurri a conquistare la Coppa Italia ai rigori. Lorenzo Insigne sbaglia il primo rigore perché troppo tifoso. E’ sceso in campo tirato,nervoso, poco incisivo e tutta la manovra ne ha risentito. La Juventus, meno emotiva del Napoli, ha affrontato la gara con maggiore  convinzione, o, forse, è stato il Napoli a consentirglielo.

Saggiamente, nei primi minuti, gli azzurri hanno lasciato campo ai bianconeri ma col passare dei minuti è stato il Napoli, al primo assaggio di un’azione penetrante, a sfiorare il gol con un tuffo di Lozano di testa sventato miracolosamente  da Szczesny. Si pensa che il Napoli abbia nelle gambe la possibilità di fiammate che possano cambiare la partita ma la testa non obbedisce e la paura si fa strada, anche se la Juve mai si rende pericolosa.

Resta una partita a scacchi che finisce per mortificare le grandi potenzialità soprattutto del Napoli che in fondo ha giocato più di difesa che d’attacco. Così, anche nel secondo tempo, il Napoli non aggredisce e al 65° subisce il gol di Ronaldo che riceve un assist ravvicinato da Bakayoko. E’ il primo e unico acuto di un giocatore che ha sfruttato un’occasione, mentre il Napoli non è riuscita nei minuti di recupero a far entrare quella palla di Lozano deviata da Chiellini che desiderava ardentemente insaccarsi se ancora  Szczesny non gliel’ avesse impedito deviando con i piedi.

E non si parla del rigore sbagliato?  Quello è un capitolo a parte che rende Insigne fragile com’è fragile un tifoso in trepidante attesa. Proprio contro la Juventus, sbagliò un rigore determinante nella stagione 18/19 che fece imbufalire tutti i tifosi da salotto e ieri sera ancora. Diversamente da Ibra che ha fatto un passo indietro; diversamente da Higuain che sbagliava per un ego smisurato, Insigne sbaglia perché è tifoso.

 

Giornalista.

Clicca per commentare

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Advertisement

Da leggere

Altri in In primo piano

rfwbs-slide