Seguici su
1606814839090918

In primo piano

Paolo Dal Pino dopo la creazione della media company, pensa all’addio

Dopo il primo risultato importante per il futuro del calcio italiano, Paolo Dal Pino potrebbe lasciare

Nella giornata di ieri è arrivato il primo risultato importante per il futuro del calcio italiano che porterà nelle casse della Lega una liquidità di 1,700 miliardi . Una Media Company fortemente voluta dal presidente della Lega A, Paolo Dal Pino e dall’amministratore delegato, Luigi De Siervo che dà respiro ai molti club in debito d’ossigeno. E proprio l’ad ha dichiarato: “La serie A trova la strada per uscire da sola da questa crisi. Questo non significa che le richieste fatte al governo non siano più attuali, chiediamo che ci viva come una industria, ma noi siamo affascinanti e complicati perchè siamo un’industria e ci occupiamo della passione degli italiani, milioni di persone che trovano nel tifo il vero fattore aggregante nelle comunità» E  spiegando il via libera ai fondi ha poi aggiunto: “Questa doppia natura ci deve legittimare, oggi abbiamo impegnato i gioielli di famiglia, in un momento di grande difficoltà, ma questo non deve togliere responsabilità al governo a cui continuiamo a ribadire intervento di ristori che spostino in avanti i pagamenti. Chiediamo che si apra un tavolo. Non stiamo aspettando in maniera passiva. In questa logica che guarda avanti abbiamo bisogno che il governo faccia la sua parte», ha poi  concluso De Siervo.

Intanto, Paolo Dal Pino sembra stia meditando di lasciare l’incarico come riferisce Calciomercato.it: il presidente della Lega  potrebbe anche aprire una stagione di riflessione. Portata a casa la mission della Media Company, Dal Pino potrebbe riflettere se continuare il percorso in Lega o se tornare a dedicarsi a tempo pieno alle sue aziende. L’addio alla Lega potrebbe esserci nel gennaio prossimo. Nei corridoi di via Rosellini già sono iniziate le prime voci su anche possibili successori.

Clicca per commentare

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Advertisement

Da leggere

Altri in In primo piano

rfwbs-slide