Seguici su
1606814839090918

Commento alla partita

Osimhen finalmente dimostra il suo potenziale, Spezia annichilito

Doppietta e assist per il nigeriano, che trascina gli azzurri alla lotta Champions; unica nota stonata l’infortunio di Mertens alla caviglia

Spezia-Napoli 1-4 (15′ Zielinski; 23′, 44′ Osimhen; 64′ Piccoli; 79′ Lozano)

In una partita non eccelsa dal punto di vista delle giocate a brillare è la ferocia agonistica, quella di Victor Osimhen, autore di una doppietta a di un assist contro lo Spezia di Italiano imbattuto in casa da ben 6 partite. La corsa Champions del Napoli continua, con l’unica nota negativa dell’ennesimo infortunio di Dries Mertens, in una stagione veramente condizionata per il belga e per gli azzurri dalla sfortuna

Il Napoli prova da subito a fare la partita, lo Spezia non ha paura di rischiare l’uno contro uno e va a pressare alto i portatori di palla partenopei. La prima ghiotta chance capita sul destro di Osimhen al 12′, dopo un errore in fase di impostazione di Vignali, ma il nigeriano apre toppo il piattone e la palla si perde sul fondo. Agli uomini di Gattuso basta però un’altra accelerazione per passare: perfetta sovrapposizione di Di Lorenzo, che va sul fondo e pesca Zielinski, incredibilmente lasciato libero di calciare dalla difesa ligure. Il polacco batte al volo e trafigge Provedel, portando avanti i suoi. Zielinski protagonista anche in occasione del raddoppio, quando avvia il contropiede lanciando in campo aperto Osimhen, troppo più veloce di Ismajli e Chabot e anche freddo nel realizzare a tu per tu col portiere. Il Napoli è in controllo totale e poco prima della fine del primo tempo cala il tris: punizione battuta velocemente da Insigne, difesa spezzina completamente in bambola e Osimhen che raccoglie sul filo del fuorigioco che raccoglie e insacca tutto solo il gol che vale la doppia cifra in campionato.

A inizio ripreso Italiano sostituisce un impalpabile Verde con Piccoli, che al 18′ prova a riaprirla: sul cross di Gyasi è perfetto l’inserimento di Estevez, che colpisce a botta sicura di testa, Meret respinge, ma sul pallone si avventa il classe 2001, che realizza trascinandosi in porta il pallone. La rete regala entusiasmo ai padroni di casa, Gattuso prova a smorzarlo con l’inserimento di Mertens, ma dopo appena 7′ il belga è costretto a dare forfait per un infortunio alla caviglia. Il gol che chiude l’incontro arriva comunque a 10′ dalla fine, quando uno scatenato Osimhen parte sul filo del fuorigioco e serve al centro Lozano, entrato da 4′, che deve solo appoggiare in porta anticipando l’uscita di Provedel. Anche per il messicano è il gol che vale la doppia cifra in Serie A.

Clicca per commentare

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Advertisement

Da leggere

Altri in Commento alla partita

rfwbs-slide