Seguici su
1606814839090918

Calciomercato

Ore decisive per l’intreccio De Ligt, Bayern, Koulibaly

Ecco il primo vero affondo della Juventus: la dirigenza bianconera ha incontrato a cena Fali Ramadani, a Milano

Ieri sera, come riporta la Rosea, la dirigenza bianconera ha incontrato a cena Fali Ramadani, a Milano: al centro della discussione il possibile trasferimento di Kalodou Koulibaly a Torino e nel corso di ‘Calciomercato l’originale’, il giornalista Sky Gianluca Di Marzio ha parlato dell’incontro: “Ramandani ha incontrato Cherubini e Tognozzi e non hanno parlato solo di Koulibaly, ma anche di Milenkovic. La Juve si sta preparando il terreno nel caso in cui De Ligt verrà ceduto al Bayern Monaco o al Chelsea. L’operazione per Koulibaly non è facile, il giocatore fa molta resistenza nel vestire un’altra maglia che non sia quella del Napoli. Se dovesse andare via gli piacerebbe giocare nel Barcellona, lo vuole anche il Chelsea. Bisognerà capire anche se davvero la Juve farà un’offerta al Napoli, lo stesso De Laurentiis dovrebbe firmare un trasferimento verso la Juve. Da questo capite quante difficoltà ci sono in un’operazione del genere”.

Perché questa accelerata?

Secondo quanto riporta Sky Germania, due giorni fa ci sarebbe stato un incontro tra gli agenti di Matthijs de Ligt e il Bayern Monaco. Accordo totale trovato tra le parti: l’ultima offerta dei bavaresi è di 70 milioni di euro mentre la società bianconera chiederebbe almeno 80 per farlo partire. Al momento non stanno arrivando rilanci da parte del Chelsea a riguardo.

Ma intanto quella del Bayern è stata la prima mano giocata con la Juventus che attende i rilanci da parte del Manchester City, del Liverpool, del PSG e soprattutto da parte del Chelsea. La Juve vuol monetizzare per rilanciarsi sul mercato e l’offerta del Bayern significa che il cerchio sta chiudendosi. Seguirà a ruota anche la vicenda Skriniar obiettivo numero uno del PSG e soprattutto del nuovo allenatore Christophe Galtier, che intende schierare la difesa a tre per il prossimo campionato.  I contatti però vanno a rilento e se all’Inter  non sarà fatta l’offerta giusta (80 milioni) il terzino potrebbe restare in nerazzurro.

Entrambe le situazioni possono trasversalmente riguardare il Napoli o meglio la situazione di Kalidou Koulibaly. Se la Juventus incasserà i 70/80 milioni per De Ligt punterà in modo deciso, come già sta facendo,  verso il terzino del Napoli e con 40 milioni cash De Laurentiis affiderebbe a Koulibaly la responsabilità di decidere. Il senegalese ha più volte ribadito il suo ‘no’ alla Juve per rispetto alla maglia che indossa, tuttavia le vie del mercato che sono infinite si stanno aprendo in tutte le direzioni e magari anche via Chelsea o via Barcellona.

Il problema resta quello dell’incertezza al via del ritiro precampionato che ha visto arrivare per primi a Castel Volturno  il georgiano  Kvaratskhelia e il portoghese Olivera. Il Napoli potrebbe sfruttare i tempi di trattativa per De Ligt e affrontare a Dimaro il possibile rinnovo di Koulibaly che chiuderebbe ogni dubbio.  E a riguardo Giovanni Scotto, capo dei servizi sportivi de Il Roma, su Twitter ha espresso il suo punto di vista sull’incontro tra il procuratore di Koulibaly e la Juventus: “L’agente di Koulibaly utilizzerà l’offerta della Juventus come “arma” per ribadire a De Laurentiis che il difensore rinnova solo senza abbassarsi lo stipendio. Il Napoli è pronto allo sforzo, da capire fino a che punto. Il giocatore poi deciderà se andare via subito o restare”.

Giornalista.

Clicca per commentare

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Advertisement

Da leggere

Altri in Calciomercato

rfwbs-slide