Seguici su
1606814839090918

In primo piano

Oggi il sorteggio del calendario di Serie A; regole e criteri

Da ricordare infine la novità principale del prossimo campionato che sarà il ritorno dello spareggio in caso di arrivo a pari punti

Quest’oggi alle 12 inizierà virtualmente il campionato di calcio 2022/23: il sorteggio del calendario sarà trasmesso in diretta tv e streaming da Dazn, oltre che sul canale ufficiale YouTube della Lega. Com’è noto  si conoscono già le date dei 38 turni di campionato, che saranno ancora una volta asimmetrici tra andata e ritorno, con inizio fissato al 14 agosto e chiusura al 4 giugno. Molte le regole del sorteggio che terrà conto delle prime otto di campionato che non si sfideranno nelle partite infrasettimanali e si terrà conto, per la Campania che Napoli e Salernitana non giochino in casa contemporaneamente.

Calcio e Finanza ha chiarito tutte le regole del sorteggio per il calendario Serie A

Si partirà il weekend del 14 agosto con la prima di campionato, poi entro la fine del mese si giocheranno altre tre giornate (21, 28 e il turno infrasettimanale del 31). Seguiranno altri 3 turni (4, 11 e 18 settembre) ed in seguito ci si fermerà per un’ulteriore sosta per le Nazionali, tra il 19 e il 27 settembre. Gli Azzurri giocheranno le due gare di Nations League con Inghilterra ed Ungheria.

Si ripartirà ad ottobre con 5 turni di campionato (tutti nei week end: 2, 9, 16, 23 e 30) e poi a novembre: il 6, l’infrasettimanale del 9 e il 13, dopo il quale la Serie A avrà una pausa di 52 giorni. Dopo il Mondiale si ripartirà il 4 gennaio con la 16esima giornata di campionato, poi subito nel weekend dell’8 gennaio. A gennaio saranno 5 le giornate di Serie A: oltre a quella del 4 e dell’8, le 20 squadre scenderanno in campo il 15, il 22 ed il 29. A febbraio le giornate saranno quattro, tutte nei weekend (5, 12, 19, 26 febbraio). A marzo tre impegni (5, 12 e 19 marzo), poi tra il 20 ed il 28 marzo, dopo l’ottava giornata di ritorno, ci sarà una pausa per le nazionali.

Per concludere il campionato si giocherà poi tutti i weekend di aprile e maggio, quando si giocherà anche il turno infrasettimanale del 3 maggio valido per la quattordicesima di ritorno. La stagione terminerà poi domenica 4 giugno.

Come funziona sorteggio calendario Serie A, le regole

è prevista alternanza assoluta degli incontri in casa ed in trasferta per le seguenti coppie di Società:

EMPOLI-FIORENTINA

INTER-MILAN

JUVENTUS-TORINO

LAZIO-ROMA

NAPOLI-SALERNITANA

una partita non avrà il proprio ritorno prima che siano stati disputati altri 8 incontri;

non possono essere programmati scontri tra Milan, Inter, Napoli, Juventus, Lazio, Roma e Fiorentina nei turni infrasettimanali;

non sono previsti derby nei turni infrasettimanali e alla prima giornata;

le Società partecipanti alla UEFA Champions League (Milan, Inter, Napoli, Juventus) non incontrano le Società partecipanti alla UEFA Europa League (Lazio e Roma) e le Società partecipanti alla UEFA Conference League (Fiorentina) nelle giornate di campionato comprese tra due turni consecutivi di Coppe Europee;

in tutti i casi in cui ciò è stato possibile, si è tenuto conto delle situazioni di indisponibilità del campo e/o di concomitanza con altri eventi cittadini di speciale rilevanza.

Come funziona sorteggio calendario Serie A, il calendario asimmetrico

Inoltre, la Lega Serie A ha confermato la presenza del calendario asimmetrico per la prossima stagione. “Il calendario della Serie A TIM anche in questa stagione presenterà le partite del girone di ritorno in ordine diverso, sia come sequenza, sia come composizione all’interno di una giornata, rispetto all’andata”, ha spiegato la Lega in una nota.

Nel format ci saranno quindi partite del ritorno totalmente diverse da quelle di andata, sia come ordine, sia come composizione all’interno dello stesso turno. “La nuova formula – aveva spiegato la Lega Serie A – permetterà una migliore distribuzione degli incontri, non condizionati in questo modo da vincoli presenti all’andata che possono ricadere sulla stessa giornata del ritorno e viceversa. L’unico criterio imposto al sorteggio sarà che una partita non avrà il proprio ritorno prima che siano stati disputati altri 8 incontri”.

Da ricordare infine la novità principale del prossimo campionato che sarà il ritorno dello spareggio in caso di arrivo a pari punti per assegnare lo scudetto e per decidere le retrocessioni: rimarrà invece in vigore la regola dei confronti diretti per quel che concerne i piazzamenti e, pertanto, la qualificazione alle coppe europee.

Clicca per commentare

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Advertisement

Da leggere

Altri in In primo piano

rfwbs-slide