Seguici su
1606814839090918

Calciomercato

Napoli, Spalletti vuole solo due titolari nuovi

Il Napoli che affronterà la prossima stagione potrebbe essere molto simile a quello lasciato da Gattuso. Emerson Palmieri e Koopmeiners le uniche richieste di Spalletti

Napoli, Spalletti vuole solo due titolari nuovi

Per ingrandire cliccare sull’immagine

Napoli, Spalletti vuole solo due titolari nuovi

Si parla tanto in questi giorni del nuovo Napoli di Spalletti. Chi parte, chi resta, chi arriva… È un continuo susseguirsi di voci che al momento servono solo ad alimentare la fantasia dei tifosi che, come è giusto che sia, sognano una squadra sempre più competitiva.

Ma, al di là dei sogni dei supporter azzurri, il Napoli che affronterà la prossima stagione potrebbe essere molto simile a quello lasciato da Gattuso. Tutto dipenderà, infatti, dalle conferme o meno di Koulibaly e Fabian Ruiz, per i quali sembra non siano ancora giunte offerte congrue al loro valore. Se, come tutti si augurano, dovessero entrambi restare l’undici titolare potrebbe essere rinforzato con soli due acquisti mirati. Un terzino sinistro e un centrocampista in grado di dettare i tempi di gioco. Per coprire questi ruoli Spalletti farebbe carte false per avere subito Emerson Palmieri del Chelsea (12 mln) e il ventitreenne olandese Teun Koopmeiners dell’AZ Alkmaar (16,5 mln). Due calciatori dotati tecnicamente e fisicamente che aumenterebbero di sicuro il tasso qualitativo della squadra.

Per completare la rosa, poi, occorrerà acquistare un secondo portiere che sostituisca Ospina, un terzino destro che possa far rifiatare di tanto in tanto Di Lorenzo e un centrale difensivo in grado di sostituire alla bisogna Koulibaly. Tre acquisti low cost, per i quali i nomi sul taccuino di Giuntoli non mancano di certo.

Come si evince dall’infografica Spalletti non sembra intenzionato a chiedere la luna. Per costruire un Napoli in grado di competere su tre fronti si accontenterebbe solo di due titolari nuovi, tre innesti tra le seconde linee e la conferma dei giocatori più rappresentativi. La palla, quindi, passa a De Laurentiis che, in assenza di offerte allettanti per i propri calciatori, potrebbe accontentare il tecnico e soprattutto i tifosi.

LEGGI ANCHE

Aurelio De Laurentiis, un fiume in piena, da Cavour all’unità d’Italia mai avvenuta

Insigne rappresenta Napoli, ora testa all’Italia per tornare più forte

Grafico, vignettista

Clicca per commentare

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Advertisement

Da leggere

Altri in Calciomercato

rfwbs-slide