Seguici su
1606814839090918

In primo piano

Napoli, niente rimborsi dei biglietti e degli abbonamenti

La società partenopea ha scelto di non restituire i soldi ma di utilizzare un altro metodo

Dopo la decisione dei club in Spagna (Ecco come i club della Liga risarciscono gli abbonati) anche in Italia si inizia a cercare una soluzione. Il Napoli ha deciso che non rimborserà i biglietti, ma emetterà dei voucher da utilizzare la prossima stagione, quando i tifosi, presumibilmente, potranno tornare ad assistere alle partite. La società partenopea darà dei buoni ai circa 50mila tifosi che hanno acquistato il tagliando per il match di Coppa Italia Napoli-Inter. Per quanto riguarda gli abbonati, circa 12mila, anche loro potranno usufruire di una cifra da spendere il prossimo anno per l’acquisto di biglietti o abbonamenti per la stagione 2020-2021.

Aurelio De Laurentiis per procedere attende l’ok del governo in modo da seguire le linee guida tracciate dall’esecutivo Conte. Oggi c’è l’atteso incontro tra Spadafora e la Lega calcio dal quale si potrà desumere già un primo andamento della situazione. Alessandro Formisano, l’head of operation, si sta muovendo in questa direzione: per la società è impensabile procedere ad un rimborso cash. La linea dei voucher sembra quella tracciata dal club partenopeo per limitare le perdite per la mancata presenza di pubblico allo stadio.

LEGGI ANCHE:

Chiellini: “Quando Higuain arrivò alla Juve, ripeteva sempre ‘questo è il paradiso’ “

Il preparatore atletico del Lione: “Sogno che la Juve perda lo scudetto”

L’ex azzurro Dossena: “Il Napoli se non va in Champions dovrà vendere Koulibaly”

Clicca per commentare

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Advertisement

Da leggere

Altri in In primo piano

rfwbs-slide