Seguici su
1606814839090918

In primo piano

Napoli-Juventus, ai bianconeri non basta il cadeau di Manolas: Politano e Koulibaly spingono la Juve in fondo

Il Napoli strappa meritatamente i 3 punti grazie ai gol di Politano e Koulibaly contro una Juventus flagellata dalle tante assenze e dagli errori di Szczęsny e Kean

Il Napoli batte in rimonta la Juventus per 2-1 e vola a punteggio pieno in testa alla classifica e a +8 dai bianconeri. Una vittoria di carattere per i ragazzi allenati da Luciano Spalletti, che nonostante un primo tempo nel complesso non brillante e condito dall’errore di Manolas che regala il gol del vantaggio alla Vecchia Signora, hanno dimostrato di meritare i 3 punti. Ma andiamo per gradi.

Il primo tempo si apre subito con un’ azione pericolosa dei partenopei, che termina con un colpo di testa di Politano che sfiora la traversa. Il Napoli aumenta i giri del motore e si affaccia spesso nell’area di rigore avversaria, ma proprio nel loro momento migliore arriva il gol del vantaggio juventino: in seguito ad una rimessa laterale, il centrale greco Kostas Manolas si fa scippare il pallone da Morata che a tu per tu con Ospina non sbaglia. Da quel momento la spinta offensiva degli azzurri rallenta vertiginosamente. La Juventus si chiude molto bene in difesa, e il Napoli non sembra avere particolari idee per scardinarla. Il loro gioco cambia e diventa un “proviamo ad ottenere un calcio piazzato e poi si vede”, ma senza ottenere risultati. Il primo tempo termina dunque sul risultato di 1-0 per gli ospiti.

Nella ripresa Spalletti decide di cambiare assetto: fa uscire Elmas e inserisce l’algerino Ounas. La musica cambia radicalmente, e i partenopei tornano a comandare il pallino del gioco guadagnando sempre più centimetri. Al 57′ arriva la svolta: il capitano Lorenzo Insigne fa partire il suo classico tiro a giro e nonostante non sia particolarmente irresistibile, il portiere bianconero Szczęsny non lo blocca, e sulla respinta si fionda Politano firmando il gol del pareggio. Allegri prova blindare il risultato, passando al 5-3-2 e facendo entrare De Ligt. Tuttavia il Napoli non molla e spinto dai 27 mila tifosi presenti allo stadio, continua ad essere pericoloso e ad avere il totale controllo della partita. A 5 minuti dalla fine arriva il gol che regala i 3 punti al Napoli: sugli sviluppi di un calcio d’angolo a favore degli azzurrri, il nuovo entrato Kean colpisce di testa la palla costringendo l’estremo difensore polacco a un miracolo per evitare l’autogol; tuttavia la sfera capita sui piedi di Koulibaly che a pochi passi gonfia la rete e fa esplodere il Maradona. La gara termina sul risultato di 2-1 a favore del Napoli, che si trova momentaneamente in vetta alla classifica a punteggio pieno. La Juventus invece resta ancorata al punto conquistato contro l’Udinese, e adesso per Massimiliano Allegri si fa dura.

Clicca per commentare

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Advertisement

Da leggere

Altri in In primo piano

rfwbs-slide