Seguici su
1606814839090918

In primo piano

Napoli-Juventus 2-1, la pagella degli azzurri

Prestazione super di Koulibaly che ci prende gusto e affonda di nuovo la Juventus con un gol nel finale. Ottimo l’esordio di Anguissa che strappa applausi a scena aperta. Imperdonabile l’errore di Manolas, grazie al quale i bianconeri passano in vantaggio.

La pagella degli azzurriNapoli-Juventus 2-1, la pagella degli azzurri

Prestazione super di Koulibaly che ci prende gusto e affonda di nuovo la Juventus con un gol nel finale. Ottimo l’esordio di Anguissa che strappa applausi a scena aperta. Imperdonabile l’errore di Manolas, grazie al quale i bianconeri passano in vantaggio.

 

DIFESA

Ospina 6,5 – Poco impegnato dagli attaccanti bianconeri. Sul gol, forse, potrebbe fare qualcosina di più. Nella ripresa rimedia a un errore di Insigne ed evita lo 0-2 con un ottimo intervento in uscita su Kulusevski.

Di Lorenzo 6,5 – Non disputa un grande primo tempo, forse per la stanchezza accumulata in Nazionale. Migliora sensibilmente nella ripresa spegnendo alcuni tentativi in contropiede della Juve e facendosi apprezzare in fase propositiva. Sbaglia un passaggio semplicissimo ad un compagno e per un soffio non ripete in fotocopia l’errore di Manolas.

Manolas 5 – Imperdonabile l’errore con il quale manda in rete Morata che realizza il gol dell’1-0, mettendo in salita una partita fino a quel momento dominata dal Napoli. Basti pensare agli otto corners conquistati nei primi venti minuti. Ma oltre al grossolano errore è apparso poco concentrato per l’intera gara.

Koulibaly 7,5 – Gioca una partita di altissimo spessore impreziosita da un gol nei minuti finali con il quale mette il Napoli a otto punti di distanza dalla Juve. Leader assoluto in campo, tant’è che non si tira indietro quando c’è da affrontare Bonucci a muso duro in un faccia a faccia. Spetta senza dubbio a lui la palma di migliore in campo.

Mario Rui 6 – Disputa una partita non priva di errori, ma ci mette tanto impegno e se la cava benino in entrambe le fasi. Si sacrifica nel finale giocando sul dolore per un problema alla caviglia. (89° Malcuit sv).

CENTROCAMPO

Anguissa 7 – Oltre ai tre punti in classifica è la sorpresa più bella della partita. Gioca un’ottima gara senza sbagliare nulla. È sempre nel vivo dell’azione dettando i tempi di gioco con semplicità e precisione. Pressa ovunque gli avversari, da solo e nei raddoppi, mostrando quella fisicità che serve nella zona nevralgica del campo. Un applauso a chi l’ha scelto.

Fabian Ruiz 6,5 – Un po’ in ombra nel primo tempo, ma dopo l’intervallo rientra in campo molto più deciso e concentrato e inizia a sciorinare qualche bella giocata senza sbagliare più nulla. Nel gol del pareggio di Politano c’è anche il suo zampino.

Elmas 5,5 – Gioca una partita insufficiente. Tiene troppo palla e sembra non avere le idee chiarissime sul cosa fare. Si fa anche ammonire per un’evitabile entrata in ritardo. Spalletti, forse per non correre rischi, lo sostituisce al primo minuto della ripresa. (46° Ounas 6,5 – Entra e spacca la partita scombinando i piani difensivi dei bianconeri, soprattutto quando il mister lo sposta sull’esterno destro).

ATTACCO

Politano 6,5 – Disputa una discreta gara mettendoci impegno e sacrificandosi tanto, ma raramente riesce a impensierire i difensori della Juve. In occasione del gol dell’1-1 è bravissimo a riprendere la respinta di Szczesny e calciare da posizione difficile in porta. (70° Lozano 6 –  Gioca poco più di venti minuti durante i quali si rende utile nel dare una mano ai compagni per portare a casa un risultato importantissimo).

Osimhen 6 – Si trova di fronte Bonucci e Chiellini, i due difensori più forti del campionato, e non è un’impresa facile superarli. Quindi qualche attenuante per la prestazione non ottimale ce l’ha. Ha un paio di occasioni, ma invece di calciare in porta preferisce servire palla ai compagni. (89° Petagna sv).

Insigne 6 – Non gioca ai suoi soliti livelli. Le gambe non girano come dovrebbero e sono diversi gli errori commessi, soprattutto in attacco. Ma l’impegno non manca e si fa apprezzare per alcuni rientri in fase difensiva. Il gol del pareggio nasce da un suo tiro a giro respinto da Szczesny e ripreso da Politano che segna. (71° Zielinski 6 – Spalletti lo butta nella mischia per il forcing finale. Non essendo al meglio della condizione, però, evita i suoi soliti strappi e si limita a dare una mano ai compagni in entrambe le fasi).

Numeri e statistiche del match

LEGGI ANCHE

Napoli-Juventus, ai bianconeri non basta il cadeau di Manolas: Politano e Koulibaly spingono la Juve in fondo

 

 

 

Grafico, vignettista

Clicca per commentare

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Advertisement

Da leggere

Altri in In primo piano

rfwbs-slide