Seguici su
1606814839090918

In primo piano

Napoli-Juventus 1-0, la pagella degli azzurri

Un Napoli in piena emergenza batte la Juventus grazie a un rigore calciato da Insigne che raggiunge il traguardo dei cento gol in azzurro. Migliore in campo Meret. Ottima prova di Rrahmani.

La pagella degli azzurriNapoli-Juventus 1-0, la pagella degli azzurri

Un Napoli in piena emergenza batte la Juventus grazie a un rigore calciato da Insigne che raggiunge il traguardo dei cento gol in azzurro. Migliore in campo Meret. Ottima prova di Rrahmani.

 

DIFESA

Meret 7,5 – Sostituisce Ospina che si infortuna durante il riscaldamento e gioca una partita di alto livello. Esce bene in tuffo su Ronaldo che però è in fuorigioco e nella ripresa salva la porta in almeno tre occasioni, una delle quali clamorosa, bloccando una palla calciata da meno di un metro sempre dal portoghese.

Di Lorenzo 6 – Nel primo tempo soffre troppo la vivacità di Chiesa che gli impedisce di spingersi avanti. Migliora nella ripresa, soprattutto nella fase difensiva.

Rrahmani 7 – Dopo Meret è di sicuro il migliore della difesa. Imbattibile sulle palle alte si fa valere anche nei duelli fisici ingaggiati con gli avanti bianconeri. Salta bene nell’area avversaria costringendo Chiellini a smanacciare, fallo segnalato dal Var all’arbitro che concede il rigore. Ottime anche un paio di uscite palla al piede.

Maksimovic 6 – Prestazione nettamente migliore rispetto alle ultime gare di campionato e coppa. Ronaldo nel primo tempo gli crea grossi problemi, ma nella ripresa si riprende e contribuisce a rendere invalicabile il muro alzato davanti a Meret.

Mario Rui 6 – Si oppone come può prima a Cuadrado, poi a Bernardeschi e Chiesa e infine a Kulusevski, tutti elementi rapidi e sguscianti, ma tra alti e bassi il suo lo fa. Qualche buono scambio con Insigne in fase propositiva.

CENTROCAMPO

Bakayoko 6 – Sei politico per l’impegno e per il risultato conseguito. Sbaglia diversi appoggi semplici e continua ad essere troppo lento. Utile nel finale quando con un paio di contrasti durissimi ferma prima Rabiot e poi Danilo, blindando l’1-0.

Zielinski 6 – Sei politico anche per lui, perché ha l’attenuante di giocare in un ruolo che non si addice alle sue caratteristiche. Nei due di centrocampo è un pesce fuor d’acqua. (65° Elmas 6 – Nella mezz’ora in cui gioca dà una mano ai compagni nel portare a casa il risultato positivo).

ATTACCO

Politano 6 – Di fronte ha Danilo, avversario difficile da superare nell’uno contro uno, che lo costringe ad una gara più difensiva. Si impegna e si sacrifica molto, ma non riesce a creare alcun pericolo a Szczesny. (65° Fabian Ruiz 6 – Finalmente rientra e, pur giocando a ritmi bassi, aiuta la squadra nel momento più difficile della partita).

Insigne 7 – Qualche buona giocata Individuale e alcune belle aperture, ma si fa apprezzare soprattutto per l’oscuro lavoro svolto in fase di contenimento. Mostra carattere e freddezza nel calciare il rigore che vale la vittoria e che finalmente gli permette di raggiungere i 100 gol in maglia azzurra. (87° Lobotka sv).

Lozano 6,5 – Generoso come sempre, non tira mai indietro la gamba e spesso si rende pericoloso sulla fascia, nonostante di fronte abbia un brutto cliente come Cuadrado. Nel finale ha un problema muscolare alla coscia, ma stringendo i denti resta in campo per l’impossibilità di effettuare altri cambi.

Osimhen 6 – Terzo sei politico perché, quando si vince contro la Juventus in condizioni di emergenza come quelle in cui si trova il Napoli, è merito di tutti e non è giusto dare insufficienze. Più di quello che fa non può, viste le precarie condizioni fisiche e soprattutto l’attenzione ricevuta da due tipetti piuttosto tosti come De Ligt e Chiellini. (75° Petagna sv – Gioca poco più di un quarto d’ora badando più a difendere che ad attaccare).

Numeri e statistiche del match

LEGGI ANCHE

Il gol speciale di Insigne con dedica “scusate il ritardo”

E’ SUCCESSO : fino all’ultima goccia di sudore gli azzurri rendono giustizia divina a Insigne

Grafico, Vignettista, Scrittore.

Clicca per commentare

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Advertisement

Da leggere

Altri in In primo piano

rfwbs-slide