Seguici su
1606814839090918

Europa League

Napoli-Granada 2-1, la pagella degli azzurri

Un gol a freddo di Zielinski, il migliore degli azzurri, e un buon secondo tempo non bastano al Napoli per qualificarsi. Finalmente si è rivisto il vero Ghoulam

Napoli-Granada 2-1, la pagella degli azzurri

La pagella degli azzurriNapoli-Granada 2-1, la pagella degli azzurri

Un gol a freddo di Zielinski, il migliore degli azzurri, e un buon secondo tempo non bastano al Napoli per qualificarsi. Finalmente si è rivisto il vero Ghoulam.

 

 

 

DIFESA

Meret 6 – Sul gol di Montoro non sembra avere grandi responsabilità. Per il resto è poco impegnato dagli attaccanti del Granada.

Maksimovic 5,5 – Un’altra gara in cui manifesta gli ormai noti limiti. Tant’è che nella ripresa non rientra in campo per fare posto a Ghoulam. (46° Ghoulam 6,5 – Finalmente si rivede il vero Ghoulam. Entra concentrato e dà un ottimo apporto in entrambe le fasi. Bello il colpo di testa nel finale che costringe Silva a un grande intervento).

Koulibaly 6 – Un po’ spaesato nel primo tempo durante il quale Gattuso lo impiega da terzino sinistro in una difesa a tre. Meglio nella ripresa quando torna nel suo ruolo di centrale. Qualche errore di troppo in fase di appoggio.

Rrahmani 5,5 – Gioca una partita discreta macchiata da un errore imperdonabile su Montero, al quale lascia spazio e tempo per colpire in beata solitudine la palla di testa che impietrisce Meret e che vale la qualificazione per gli spagnoli.

Di Lorenzo 6 – Non è a suo agio nell’insolita posizione di esterno di centrocampo dove lascia troppo spazio agli avversari. Quando torna nella difesa a quattro le cose migliorano sensibilmente, soprattutto in fase propositiva.

CENTROCAMPO

Fabian Ruiz 6,5 – Mezzo voto in più per il gol che riapre la partita. Per il resto gioca una gara sufficiente in fase di impostazione, dando l’impressione di stare meglio fisicamente.

Bakayoko 6,5 – Dopo una serie di partite deludenti finalmente disputa una gara convincente. Sempre nel vivo del gioco recupera tanti palloni, tra i quali quello che poi serve a Zielinski in occasione dell’1-0. Ci mette fisico e temperamento e, al di là di qualche appoggio sbagliato, cuce bene le trame di gioco.

Elmas 5 – Costretto all’ennesimo cambio di ruolo è inevitabile il suo disagio. Se combina poco o nulla la colpa non è solo colpa sua. (60° Mertens 5,5 – È evidente quanto non sia in condizione. Non può incidere più di tanto sulla partita).

Zielinski 7 – Nella prima azione offensiva del Napoli riceve palla da Bakayoko e si invola verso la porta avversaria, supera in dribbling tre difensori e dal limite segna un gol fantastico che fa tremare il Granada. Un’azione da autentico fuoriclasse che da sola basterebbe per assegnargli la palma di migliore in campo. Peccato che nel finale sfiori di poco la rete del 3-1 che, seppur per pochi minuti, avrebbe riaperto i cuori alla speranza.

Politano 5.5 – Gioca per un tempo da punta avanzata e non combina granché. Migliora un po’ nella ripresa quando si sposta sulla destra, ma senza mai rendersi pericoloso.

Insigne 6 – Calcia benissimo una punizione dal limite, ma Silva salva la porta con una gran parata. Serve l’assist per Fabian in occasione del 2-1. Tenta il gol con un “tiro a giro”, ma la palla deviata da un avversario sfiora il palo. Pur non essendo al massimo della condizione il suo lo fa.

Numeri e statistiche del match

LEGGI ANCHE

Non ce la fa il Napoli, obiettivo Europa League sfumato col Granada

Il Napoli spalanca le porte alla qualificazione, ma Gattuso le chiude

 

Grafico, vignettista

Clicca per commentare

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Advertisement

Da leggere

Altri in Europa League

rfwbs-slide