Seguici su
1606814839090918

In primo piano

Napoli -Girona 3 – 1, dopo due pareggi arriva la vittoria

Il Napoli è ancora lontano dalla perfetta intesa tra reparti e non è omogeneo il grado di freschezza atletica.

Napoli-Girona 3-1 (27′ aut. David Lopez, 56′ Castellanos, 77′ Petagna, 80′ Kvara, Rig)

Terzo test per gli azzurri che hanno affrontato il Girona, neopromossa in Ligue. Spalletti schiera il Napoli con il 4-3-3, lasciando in panchina Kvara che in settimana aveva accusato un problema alla coscia sinistra dopo un duro colpo di un avversario del Maiorca. Si comincia e dopo 2 minuti Osimhen la mette dentro ma la bandierina alzata, annulla. Il Napoli, com’era prevedibile tiene il pallino del gioco ma crea poche occasioni gol. Al 24° Politano accusa un problema muscolare e Spalletti fa entrare Kvara, spostando Lozano sulla destra e tre minuti dopo proprio Lozano servito in profondità, crossa per Osimhen anticipato da David Lopez che infila nella sua porta. Sull’1-0 insistono gli esterni: sia Lozano che Kvara scodellano al centro ma restano poche le occasioni.

Rientrano in campo gli stessi che hanno concluso il primo tempo e al 51° Osimhen centra il portiere ma non la porta. Al 56° arriva il pareggio: Saiz per Castellanos che alza la palla e beffa Meret. Seguono momenti di nervosismo, poi prima un palo del Girona, poi la traversa di Osimhen per tornare a giocare, ma il Napoli sembra stanco. Spalletti rivoluziona la squadra, così escono Di Lorenzo, Kim, Rrahmani, Mario Rui, Lobotka, Anguissa, Fabian, Lozano ed Osimhen ed entrano Zanoli, Ostigard, Jesus, Olivera, Demme, Zielinski, Elmas e Petagna. Al 77° il Napoli passa in vantaggio con un bellissimo gol di Petagna cercato e servito deliziosamente da Zerbin. Al 79° chiude il match Kvara dal dischetto per il penalty fischiato sa Sacchi che vede un fallo di mano in area. Esecuzione perfetta del georgiano che scippa la palla (a Petagna) per tirare il rigore e accreditarsi come rigorista.

Un’amichevole e nulla di più che dà a Spalletti ulteriori elementi di valutazione. Il Napoli è ancora lontano dalla perfetta intesa tra reparti e non è omogeneo il grado di freschezza atletica. Chiuderà sabato il precampionato con l’ultima amichevole più impegnativa (l’Espanyiol) aspettando notizie rassicuranti dal mercato.

Foto twitter Spider Zone

Giornalista.

Clicca per commentare

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Advertisement

Da leggere

Altri in In primo piano

rfwbs-slide