Seguici su
1606814839090918

Calcio Femminile

NAPOLI FEMMINILE-LAZIO 0-0

Primo tempo quasi tutto di marca Lazio, ripresa invece targata Napoli con due conclusioni pericolose

NAPOLI FEMMINILE-LAZIO 0-0

NAPOLI FEMMINILE (4-3-3) Chiavaro (dal 1’ s.t. Aguirre); Imprezzabile (dal 43’ s.t. Botta), Corrado (dal 1’ s.t. Blanco), Abrahamsson (dal 33’ s.t. Awona), Capitanelli (dal 1’ s.t. Toniolo); Kuenrath (dal 9’ s.t. Severini), Goldoni, Colombo (dal 9’ s.t. Zavarese); Herzen (dal 43’ s.t. Penna), Popadinova (dal 16’ s.t. Porcarelli), Acuti (dal 32’ s.t. Chatzinikolaou).
All.: Pistolesi
LAZIO (4-3-3) Ohrstom (dal 1’ s.t. Natalucci); Heroum, Gambarotta (dal 45’ s.t. Falloni), Savini (dal 1’ s.t. Fordos), Thomsen; Castiello, Mastrantonio (dal 33’ s.t. Berarducci), Digiammarino (dal 1’ s.t. Cuschieri); Pittaccio (dal 33’ s.t. Santoro), Andersen (dal 1’ s.t. Glaser), Visentin (dal 22’ s.t. Mattei). All.: Morace
Arbitro: Verrocchi di Sulmona (Bosco-D’Ettore)
Marcatori:
Note: 200 spettatori, cielo sereno e giornata calda. Rec.: 2’ p.t., 4’ s.t.

Seconda amichevole ufficiale per il Napoli Femminile nel ritiro di Rivisondoli che pareggia contro la Lazio e lascia – specie nella ripresa – una buona impressione ai 200 tifosi azzurri accorsi in Abruzzo.
Pistolesi – in attesa di Di Marino – ha dovuto rinunciare a Tui, impegnata con la nazionale spagnola di beach soccer, e Garnier ma non ha rinunciato al suo 4-3-3 con Popadinova, inizialmente, punta centrale. Tridente offensivo anche per la Lazio di Morace con Pittaccio in grande spolvero (sua la prima conclusione pericolosa al 12’, palla alta). Goldoni e Popadinova hanno provato a mettere in difficolta la difesa biancoceleste ma la prima parata (facile) è stata di Chiavaro su Visentin. Il portiere del Napoli si è ben disimpegnato anche su punizione di Mastrantonio dai venti metri. Chiavaro ancora protagonista “alla Garella” su Vicentin lanciata a rete al 33’.

Primo tempo quasi tutto di marca Lazio, ripresa invece targata Napoli con due conclusioni pericolose di Blanco (neo-entrata) e Popadinova (miracolosa Natalucci) prima un doppio prodigioso intervento di Aguirre – subentrata a Chiavaro – su Visentin e Glaser. Il Napoli sale di tono e reclama un penalty in una mischia furibonda nella quale Acuti non riesce a concludere a rete. Pochi minuti dopo, su respinta corta di Natalucci, Porcarelli (“falso nueve” per l’occasione) colpisce in pieno la trasversa da buona posizione. Finisce zero a zero, ma non sono mancate le emozioni.

Clicca per commentare

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Advertisement

Da leggere

Altri in Calcio Femminile

rfwbs-slide