Seguici su
1606814839090918

Commento alla partita

Napoli, continua a correre: al Franchi gli azzurri hanno la meglio su una assatanata Fiorentina

Un coraggioso capitano e Zielinski siglano la vittoria di Firenze; il Napoli continua la sua corsa non badando a clamorosi errori arbitrali su altri campi.

Fiorentina-Napoli 0-2 (56′ rig. Insigne, 67′ aut. Venuti)

E’ stata una battaglia infernale al Franchi, tra paure, brutti ricordi e momenti decisamente da cardiopalma; dopo un primo tempo giocato non benissimo dagli azzurri- che avevano colpito una traversa su punizione con Insigne- la partita contro la Fiorentina si sblocca solo al 56′, quando Milenkovic trattiene vistosamente Rrahmani in area per la maglia; Abisso- dopo parecchi minuti persi a rivedere un evidente fallo, finalmente assegna il calcio di rigore al Napoli. Bisogna ammetterlo, era un rigore pesante quello sui piedi di Insigne; questa volta il capitano lo sbaglia, ma sulla ribattuta insacca il pallone in porta e batte Terracciano. I viola non mollano- stranamente, visto il clima a Firenze e visto il desiderio di danneggiare la Juventus; inspiegabile anche perchè Abisso non abbia estratto il secondo cartellino giallo a Milenkovic dopo aver concesso il calcio di rigore. Il raddoppio di Zielinski propiziato dalla deviazione di Venuti è bellissimo, come la corsa di Nikita Contini verso il polacco. Il resto è sofferenza, e ci sarà ancora da soffrire- considerando gli aiuti arbitrali in altri campi.

Al Franchi Gattuso si presenta con Ruiz e Bakayoko in mediana e con Politano, Zielinski e Insigne a supporto di Osimhen. Iachini invece si affida a Venuti e Biraghi sugli esterni, a Bonaventura, Pulgar e Castrovilli in cabina di regia e a Ribery e Vlahovic in attacco. Scelte che danno subito un’impronta al match e lasciano il pallino del gioco in mano agli azzurri. Carico e aggressivo, il Napoli parte forte spingendo con Politano e appoggiandosi a Osimhen. Bassa e compatta, la Fiorentina invece difende con tanti uomini e riparte cercando le sponde di Vlahovic e le giocate di Ribery nello stretto. A ritmi alti è la squadra di Gattuso a fare il match manovrando tra le linee con Insigne e sfruttando le imbucate di Ruiz. Da una parte Terracciano ferma i tentativi dal limite di Zielinski e Ruiz, dall’altra Vlahovic segna di testa ma è in posizione irregolare e Abisso annulla. Botta e risposta che anima il match. Senza fretta, la Viola aumenta i giri a sinistra e prova a sfondare con Biraghi e Castrovilli. Gli azzurri invece si affidano al possesso prolungato per far girare la palla e aprire gli spazi. Un colpo di testa di Bakayoko finisce alto, poi Caceres spedisce a lato da buona posizione e Meret blocca un sinistro debole di Ribery dopo un contropiede velenoso. Con punti pesanti in palio per la Champions, la banda di Gattuso freme, ma l’attacco della profondità è meno lucido e preciso del solito. Così Insigne ci prova su punizione, ma l’esecuzione da manuale del numero 24 azzurro si stampa sulla traversa e il primo tempo si chiude senza reti.

Il cronometro segna il settimo minuto quando Milenkovic trattiene Rrahmani in area, impedendogli di saltare sul calcio d’angolo di Politano. L’azione prosegue, Ribery viene atterrato da Hysaj e l’arbitro fischia il fallo e ammonisce il difensore napoletano. Intanto, Chiffi che è al Var gli segnala l’irregolarità. L’arbitro va a rivedere l’azione e indica il dischetto del rigore. Lorenzo Insigne s’incarica della battuta, ma Terracciano intercetta e respinge. Sulla ribattuta è lo stesso capitano del Napoli a segnare lo 0-1. La partita s’incattivisce, i falli non mancano, come i cartellini gialli che Abisso distribuisce a ogni fallo. Insigne ha l’opportunità di raddoppiare, ma la sua conclusione viene respinta dal palo. Il gol della sicurezza arriva al 22’, quando Osimhen con un’apertura geniale serve Insigne che innesca Zielinski; il tiro viene deviato da Venuti e finisce in rete. Il resto è sofferenza, contro una Fiorentina stranamente indemoniata e cattiva; a pensar male…

 

Clicca per commentare

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Advertisement

Da leggere

Altri in Commento alla partita

rfwbs-slide