Seguici su
1606814839090918

In primo piano

Napoli – Az Alkmaar si giocherà?

L’UEFA ribadisce: la sfida di Europa League si giocherà, a meno che le autorità locali la impediscano

La partita di Europa League Napoli-AZ è in programma giovedì sera alle 18:55. Questa partita si giocherà, secondo la Uefa, a meno che le autorità locali non lo proibiscano. L’AZ si recherà in Italia mercoledì con una selezione di diciassette giocatori. Questa selezione sarà annunciata mercoledì mattina”.

Questo il comunicato dell’AZ Alkmaar che domani alle 18,55 scenderà sul prato del San Paolo per sfidare il Napoli. L’UEFA ha confermato che si giocherà nonostante “tredici giocatori siano ora infettati dal virus.”   Ma sibillina è apparsa l’ipotesi della società olandese che nel comunicato sottolinea la possibilità di un divieto da parte delle autorità locali.

Sembra più che evidente  che tutti i vertici del calcio non hanno tenuto in debito conto i dissidi che sarebbero nati tra i poteri dello Stato e i diritti dello Sport. Dal caso Genoa al caso Juve attraverso il Napoli, una sentenza sorda mentre il ministro Spadafora, alla domanda – se il campionato arriverà in fondo – ha risposto: “ È una situazione particolare, di questo deve essere consapevole la Lega di A e pensare a un piano B e a un piano C.

Ma se questa è la situazione nel campionato italiano, è legittimo porsi interrogativi anche a livello europeo. Dieci giorni fa la Uefa ha stabilito il rinvio di Islanda-Italia Under 21, prevista per le 17.30 del 9 ottobre a causa della positività di due calciatori e di un membro dello staff italiano. La decisione è stata presa su disposizione delle autorità islandesi. Così come nel nostro campionato non si comprende perché il diktat di giocare a ogni costo sia valido in serie A e non in serie B, com’è accaduto una settimana fa con il rinvio di Monza- Vicenza per sette giocatori risultati positivi al covid. Non si può applicare la legge dello sport in serie A o nell’ Europa dei massimi sistemi e tener conto della tutela della salute in serie B o per l’Under.

Così sulla possibilità che Napoli – Az si giochi, si accettano scommesse: secondo la UEFA può essere giocata ma  resta in bilico in quanto sono state riscontrate 13 positività tra staff e calciatori. Al momento il programma della squadra resta invariato ma ad intervenire potrebbero essere le ASL italiane. Un commento qualificato lo ha fornito in un intervento a Radio Kiss Kiss, Pietro Lo Monaco consigliere FIGC che ha dichiarato: “Il protocollo della Uefa è lacunoso. La prima cosa che bisogna fare è tutelare la salute del cittadino. Napoli-Az Alkmaar non si dovrebbe giocare perché gli olandesi potrebbero rappresentare un serio rischio per i giocatori della squadra partenopea. Bisogna saper gestire il momento perchè l’alternativa sarebbe fermare tutto. Piano B? C’è la necessità di rimboccarsi le maniche sulla possibilità di un nuovo stop. Bisogna cercare una soluzione che dia la possibilità al calcio di andare avanti perchè un nuovo stop scatenerebbe una vera catastrofe”.

Giornalista.

Clicca per commentare

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Advertisement

Da leggere

Altri in In primo piano

rfwbs-slide