Seguici su
1606814839090918

In primo piano

Napoli – Ascoli, penultimo test per Spalletti e per Sottil

A Castel di Sangro dieci giorni per mettere a punto il Napoli 2021/22: si comincia con Napoli-Ascoli e il 14 sarà di turno il Perugia

Le ultime notizie riferiscono di un clima tranquillo con gli azzurri carichi e sereni. Nel pomeriggio l’amichevole con l’Ascoli  sarà trasmessa in chiaro e in diretta esclusiva su Canale 8 sul DDT Ch.13 come ha ufficializzato la SSCNapoli. Un gesto distensivo dopo le due amichevoli internazionali  col Bayern e il Wisla che non hanno avuto gran seguito da parte dei tifosi restii a sborsare 10 euro.

Non dovrebbero esserci grandi novità di formazione rispetto all’ultima a Cracovia, ma sarà molto importante che per tre giorni, anche Meret, Insigne e Di lorenzo abbiano lavorato con il gruppo.  Possibile, quindi che nell’ultima amichevole, prevista il 14 agosto contro il Perugia, Spalletti decida di inserire con tempi ridotti anche i Nazionali oltre a Fabian.

La gara di questo pomeriggio rappresenta anche per l’Ascoli un test importante in vista dell’inizio di campionato e il tecnico Andrea Sottil ha presentato attraverso il sito ufficiale del club bianconero il match amichevole contro il Napoli: “E’ sicuramente un impegno prestigioso, di grande difficoltà, un test utile per capire a che punto siamo a livello fisico, generale, tattico, di aggregazione e di collettivo. Non arriviamo benissimo a questa gara perché siamo ancora incompleti, abbiamo lavorato bene e molto intensamente questa settimana, alzando le velocità, con e senza palla, e svolgendo lavori specifici. Domani sarà bello confrontarsi con una squadra di caratura internazionale come il Napoli, ci teniamo a fare bella figura e mostrarci all’altezza della situazione – ha dichiarato Sottil -. Spalletti? L’ho avuto come allenatore, è un tecnico geniale, dalle grandissime idee, sempre alla ricerca di concetti innovativi, che producono grande curiosità da parte della squadra. Ha leadership, carisma, è un allenatore molto importante nel panorama italiano e, conoscendolo, il fatto che abbia scelto di riposarsi due anni lo fa essere sicuramente molto carico per un’avventura stimolante come quella partenopea. Domani avrò qualche assente, qualcuno è in ritardo di condizione per via di infortuni o per il mercato; come ho detto, non arriviamo al massimo a questa sfida, ma l’obiettivo è giocare bene questa amichevole ed essere pronti a inizio campionato sia come condizione che come completamento”.

Anche Spalletti, potrà ancor meglio lavorare su Lobotka, decisamente “rinnovato” rispetto all’abulico giocatore dello scorso anno; potrà meglio definire le caratteristiche di Elmas e promuovere Malcuit vice Di Lorenzo, senza dimenticare che Zanoli, classe 2000 sembra poter restare in azzurro dopo il rinnovo fino al 2026. Tante opzioni poi che saranno da valutare a partire da un Machach bomber insospettabile ad Ounas che avrebbe rifiutato l’Olympiakos.

Giornalista.

Clicca per commentare

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Advertisement

Da leggere

Altri in In primo piano

rfwbs-slide