Seguici su
1606814839090918

In primo piano

Milik segna, ma non convince del tutto

Il gigante polacco ha ritrovato il goal ma non il sorriso: il suo futuro non sembra azzurro

Nella gara di ieri contro l’Udinese all’improvviso arriva il momento di Milik. Il polacco era comodamente seduto in panchina, ma poi l’infortunio di Mertens lo chiama in causa. A freddo entra e dopo poco segna la rete del pareggio per il Napoli, ma poi si spegne pian piano. Neanche il goal riesce a fargli ritrovare il sorriso e ad allentare le ombre che vedono sempre più il suo futuro lontano dall’azzurro. Nelle ultime partite è stato accusato di essere svogliato, ieri invece la voglia ce l’ha messa, ma non è bastata. Dopo un inizio promettente Milik si è sciolto come neve al sole ed è andato scomparendo nell’arco dei 90 minuti di gioco.

Un vero peccato visto il suo enorme talento ed il suo sconfinato potenziale di crescita calcistica. Ma, l’ascesa di Milik è stata ormai bloccata dalle voci di mercato e dal mancato rinnovo del suo contratto in scadenza a giugno 2021. Per ora il Napoli vuole concentrarsi sulle partite in programma da qui ad agosto, soprattutto sulla sfida col Barcellona, poi si penserà al mercato. Però, le voci che vedono con insistenza l’arrivo di un centravanti a Napoli, Osimhen, stanno ulteriormente destabilizzando le già fragili motivazioni del polacco, che invece potrebbe essere un’arma fondamentale per chiudere al meglio questo travagliata stagione sportiva.

Giovanni Frezzetti

Collaboratore Master in “Giornalismo sportivo”, presso la Gazzetta dello Sport

Clicca per commentare

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Advertisement

Da leggere

Altri in In primo piano

rfwbs-slide