Seguici su
1606814839090918

In primo piano

Metti un tappo all’esultanza: regole per non urlare gol

Al calcio è stata tolta tutta la spontaneità

Quante polemiche sulle esultanze dopo i gol, specialmente in Inghilterra. Nonostante il covid, i calciatori si abbracciano e ignorano il protocollo che vieta ogni contatto. In un editoriale a firma Paul MacInnes, il Guardian scrive: “Ormai hanno tolto al calcio tutte le emozioni, e lo usano come capro espiatorio”; “La polemica sulle esultanze è ridicola, sembra che in questo momento la priorità in Inghilterra sia evitare che i calciatori festeggino i gol”.

Così José Mourinho ha commentato quando gli è stato chiesto di non festeggiare: “Grazie al VAR mi sono adattato e ora devo controllare le emozioni. Credo che i giocatori possano fare un po’ lo stesso. Nessun problema. Abbassa un po’ le luci e andiamo avanti. Fino a quando non spunterà la prossima cosa”.

Il Guardian sottolinea come al calcio sia stata tolta tutta la sua spontaneità e come questo sport sia diventato l’argomento principe per i falsi moralisti: “L’attuale versione del gioco ha perso quasi tutti gli aspetti che in tempi normali fanno emozionare la gente. Il fragore della folla? Andato. Il brivido della palla che va in fondo alla rete? Soggetto a revisione da parte del VAR”.

Continua il Guardian: “Dare addosso al pallone è diventata un’utile distrazione dalla malagestione dell’epidemia nel Regno Unito, condotta con letale aplomb. Essere un calciatore d’élite (o una competizione calcistica d’élite) ti espone al rischio di essere trascinato nel dibattito popolare in qualsiasi momento. I riflettori sono inflessibili e il giudizio critico è spietato”.

“Ma chiuderlo perché sta dando il cattivo esempio non sarebbe solo meschino (e probabilmente in cattiva fede), ma significherebbe anche non poterlo più usare come un sacco da boxe. Questo governo ha anche una sfortunata abilità nel riconoscere ciò che conta per il paese. E il calcio è una di queste cose. Riconosce la sua importanza per milioni di persone, un’importanza che è cresciuta man mano che i lockdown si susseguivano e la possibilità di evadere – anche se solo mentalmente – diventava sempre più difficile. Uccidi l’atmosfera, elimina la tensione, sostituisci i festeggiamenti con minuti di analisi video… ma guardare anche un solo tiro, un passaggio o un contrasto può ancora rendere tutto ok, per un momento”.

Collaboratrice - Psicologa e Criminologa

Clicca per commentare

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Advertisement

Da leggere

Altri in In primo piano

rfwbs-slide