Seguici su
1606814839090918

In primo piano

Max Lopez si schiera contro il razzismo, ma viene accusato di razzismo

Marcelo Benevenuto giocatore del Botafogo ricorda il razzismo di Lopez

 

L’omicidio di George Floyd ha suscitato un empito di sdegno in tutto il mondo e anche in quello del calcio, dove giocatori e squadre hanno voluto rendere omaggio ad una vittima di un sentimento vigliacco che alberga in piccoli  omuncoli. In tanti, tantissimi hanno voluto dare un segno per schierarsi contro ogni forma di razzismo e  lo ha fatto anche Maxi Lopez, attaccante oggi del Crotone, più noto come  ex marito di Wanda Nara. La partecipazione di Lopez alle proteste per la morte del 46enne afroamericano ucciso da un poliziotto, ha però scatenato la reazione di Marcelo Benevenuto, difensore del Botafogo.  Come rivela Golssip,  il brasiliano ha  raccontato un episodio risalente a quando Maxi Lopez giocava in Brasile con la maglia del Vasco da Gama:

“Mi diceva negro di m…. E’ il giocatore più stupido con cui ho giocato. Non gli ho fatto nulla durante la partita e non ne ho parlato con nessuno. Ho mantenuto il controllo, ma quando sono tornato a casa, mi sono seduto e ho pensato: ‘Se giocheremo di nuovo contro Vasco, verrò espulso”.

LEGGI ANCHE:

De Laurentiis parla della vicenda di George Floyd, l’afroamericano brutalmente ucciso

l Napoli si allena senza Gattuso, ma la squadra corre per lui!

Barcellona – Napoli in campo neutro? L’UEFA ci pensa

Clicca per commentare

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Advertisement

Da leggere

Altri in In primo piano

rfwbs-slide