Seguici su
1606814839090918

Campionati esteri

Marsiglia nel caos: dopo l’assalto al centro sportivo, le dimissioni di Villas Boas

L’OM ha contattato Maurizio Sarri ma il tecnico toscano non è interessato a subentrare a metà campionato

L’arrivo di Arek Milik al Marsiglia è coinciso col momento più caotico della stagione del Marsiglia,  una squadra che  dopo una partenza incoraggiante ha rovinato tutto con una serie clamorosa di risultati negativi con tre sconfitte e un pareggio nelle ultime quattro partite. Qualche giorno fa, l’assalto degli ultras al centro di allenamento con fuochi pirotecnici, cori insultanti e striscioni di contestazione contro il club, avevano testimoniato un ambiente avvelenato e  la partita che si sarebbe dovuto giocare col Rennes, è stata rimandata;  ma due giorni dopo è arrivata un’altra tegola con le dimissioni di Villas – Boas che già aveva anticipato il suo addio a fine anno: invece il portoghese ha rassegnato le dimissioni nella giornata di ieri nel corso di una conferenza stampa in cui ha manifestato la sua totale contrarietà alla politica trasferimenti del club.

L’OM ha ormai compromesso l’obiettivo zona – Champions che dista attualmente 13 punti ma sin da questa sera alle 21, tenterà di reagire nell’incontro con il Lens. Sulla panchina ci saranno Nasser Larguet, direttore del centro di formazione, e Philippe Anziani, allenatore della squadra riserve, in attesa di un tecnico d’esperienza. A riguardo, il club ha bussato alla porta di Maurizio Sarri, ancora legato sino alla fine della stagione alla Juventus, ma il tecnico toscano ha rifiutato l’invito non interessato a subentrare a metà campionato.

Clicca per commentare

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Advertisement

Da leggere

Altri in Campionati esteri

rfwbs-slide