Seguici su
1606814839090918

In primo piano

Maradona migliora, ma resta in terapia intensiva

La guarigione del Pibe de Oro procede senza complicazioni, ma resta in osservazione

Diego Maradona rimane in terapia intensiva nella Clinica Olivos, ma nonostante ciò le prime ventiquattro ore dopo l’intervento alla testa sono passate senza complicazioni. “Il drenaggio gli si è stato ritirato e non rimane traccia dell’edema cronico subdurale. La situazione si vedrà giorno dopo giorno, ma tutto va bene, ha migliorato anche nei valori di laboratorio, soprattutto quello dell’anemia. Non prevediamo complicazioni ma ancora non parliamo della riabilitazione”, ha detto ieri il suo medico Leopoldo Luque.

Intanto continuano le liti in famiglia: una divisione tra chi voleva farlo andare allo stadio nel giorno del suo compleanno e chi no. Ma per Maradona pra inizierà la vera sfida, quella della riabilitazione. Si sono già offerti da Cuba e Venezuela per aiutarlo, ma per ora non si pensa a farlo viaggiare e rimarrà probabilmente a casa sotto controllo medico.

Collaboratrice - Psicologa e Criminologa

Clicca per commentare

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Advertisement

Da leggere

Altri in In primo piano

rfwbs-slide