Seguici su
1606814839090918

In primo piano

L’UEFA non può squalificare le tre ribelli

Tutti contro tutti: Ministero Giustizia contro Uefa; Uefa contro le ribelli; le ribelli contro le 6 squadre ritirate

Secondo quanto riportato da Cadena Ser, UEFA e FIFA avrebbero ricevuto una notifica ufficiale da parte del Ministero di Giustizia svizzero che impedirebbe alle due federazioni di emettere sanzioni contro i tre club che hanno ritenuto restare legati alla Superlega. La reazione immediata è stata quella di annunciare che ogni decisione circa la squalifica dei club ancora ‘dentro’ la superlega, sarà spostata a dopo Euro 2020, mentre appena 24ore prima si attendeva entro giovedì la pronuncia.

Calcio E Finanza chiarisce che la situazione  nasce dalla decisione del Tribunale di Madrid che si era espresso, lo scorso 20 aprile (subito dopo il lancio del progetto Superlega) con una misura cautelare che proibiva a Uefa e Fifa di bloccare il lancio della Superlega. Inoltre, Uefa e Fifa, secondo il tribunale di Madrid, non potranno imporre sanzioni a club e giocatori fino a quando il caso non sarà preso interamente in considerazione.

Il tribunale ha affermato in una sentenza scritta che la Fifa, la Uefa e tutte le federazioni calcistiche associate non devono adottare “alcuna misura che proibisca, restringa, limiti o condizioni in alcun modo” la creazione della Superlega.

Sembra ormai chiaro a tutti che si giocherà su più tavoli a colpi di carte bollate, il futuro stesso del calcio. Il Ministero di Giustizia Europeo contro Fifa e Uefa; Fifa morbido verso Superlega; UEFA agguerrito contro i ribelli; le sei squadre che si sono ritirate risulterebbero ancora legate al patto del golpe; le tre ‘ribelli’ contro le sei ritiratesi dal patto; il TAS osserva.

Clicca per commentare

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Advertisement

Da leggere

Altri in In primo piano

rfwbs-slide