Seguici su
1606814839090918

I prossimi avversari

L’Udinese di Gotti, il prossimo avversario degli azzurri

Con il punto conquistato contro il Bologna, l’Udinese di Gotti si è allontanato dalle sabbie mobili delle ultime posizioni: un match da non sottovalutare

Solo quattro vittorie su quindici partite (ha una gara da recuperare), ma la differenza reti è solo di -6. L’Udinese plasmata da Luca Gotti non sarà fenomenale sul piano del gioco o della qualità, ma è una squadra pragmatica, che non ha mai subito imbarcate (se escludiamo il 4-1 dell’Allianz Stadium). Una squadra che, a fronte di qualche sconfitta di troppo (contro Benevento e Spezia, ad esempio), è riuscita ad imporsi contro la Lazio all’Olimpico.

Gotti schiera i suoi uomini con un classico 3-5-2: tre centrali difensivi forti fisicamente, due tornanti sulle fasce, e la fantasia di De Paul in mezzo al campo per innescare le due punte. Contro il Napoli i friulani si disporranno con Musso tra i pali; Becao, l’ex Genoa De Maio, e Samir (in leggero vantaggio su Bonifazi) in difesa. Sugli esterni agiranno Larsen e Zeegelaar, che dovrebero vincere la concorrenza di Ouwejan e Molina. In mediana tanto estro con De Paul, Arslan (o Walace) e l’ex Juventus Pereyra. In avanti, il tandem NestorovskiLasagna.

L’Udinese è una squadra concreta e che sa cosa vuole. Nonostante non punti sulla qualità del gioco, ha diversi interpreti che possono indirizzare le sorti di una partita. Il Napoli è qualitativamente superiore, ma dovrà prima di tutto entrare bene in campo dal punto di vista mentale.

Giornalista

Clicca per commentare

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Advertisement

Da leggere

Altri in I prossimi avversari

rfwbs-slide