Seguici su
1606814839090918

In primo piano

Lo stile Juve nel comportamento di Allegri

Crisi profonda per la squadra non abituata a rimontare: alla fine Allegri ce la farà sul campo: difficile sarà dimenticare le figuracce

Ma il problema è solo Wojciech Szczesny ? E’ la partenza di Ronaldo? E’ la mancanza di Marotta?

Intanto è Max Allegri sulla graticola bocciato anche dalla stampa amica. La GdS gli assegna un 4,5 in pagella, gli altri dal  5 al 5,5. Il  cds titola Paperissima Juve; la  gds “La Juve al momento non è nulla: rinuncia a costruire e non sa difendersi” ; Tuttosport: Juve, Cr7 dove sei?

Non mancano le frecciate dei giornalisti come  Paolo Bargiggia che pubblica su twitter: “Richiamate Pirlo, siete ancora in tempo! La Juventus gioca male ed è allenata peggio”.

E anche Paolo Ziliani , sempre su twitter, aggiunge: “BREVE STORIA TRISTE Due anni fa lo cacciarono per il gioco osceno della Juventus. Oggi l’hanno ripreso a 9 netti (18 lordi) per 4 anni. La Juve è uno strazio: 1 punto in 3 partite Non esiste gioco e #Allegri non sa nemmeno da che parte si comincia 9 netti x 4 anni.

Stuzzicante la chiosa finale  firmata ancora da Paolo Ziliani de il Fatto Quotidiano con un tweet ironico che ricorda anche l’episodio risalente a un Fiorentina-Juventus del 2017 quando proprio il tecnico bianconero protestò con il quarto uomo: “Comunque Allegri ha ragione: un allenatore per bene non protesta mai in panchina con arbitro e collaboratori, non insulta, li rispetta. Capito Spalletti? Allegri infuriato contro il quarto uomo a Firenze”.

E infine lo spettacolo indegno offerto da Allegri  nei confronti di chi aveva vinto:  la ciliegina sulla torta ancor più considerando che – sempre la stampa amica come la Rosea –  a proposito di Irrati, scrive: “ Mancano, unici nei, tre gialli: il braccio largo di Rabiot (38’ p.t.) su Politano ma anche la gamba di Kulusevski che colpisce l’avversario Anguissa cinque minuti prima. A Irrati sfugge anche Pellegrini che tira la maglia a Politano”.

In breve una figuraccia, un diavolo per capello ( inesistente) e, magari, il dubbio atroce di aver accettato un incarico con tante incognite. I debiti e la questione Ronaldo avrebbero dovuto metterlo in allarme, così come quella frase di Maurizio Sarri, scritta sulla roccia : squadra inallenabile. Alla fine ce la farà, magari anche ad arrivare allo scudetto o alla Champions: quello che in questo momento dovrebbe tralasciare è l’arroganza dello stile Juve.

 

Giornalista.

Clicca per commentare

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Advertisement

Da leggere

Altri in In primo piano

rfwbs-slide