Seguici su
1606814839090918

I prossimi avversari

Lo Spezia di Vincenzo Italiano atteso al Diego Maradona

Primo confronto in Serie A tra Napoli e Spezia. Gli uomini di Vincenzo Italiano sono penultimi con 11 punti, ma hanno mostrato grande organizzazione e lampi di bel calcio

Che sarebbe stata difficile si sapeva, ma lo Spezia sta onorando la sua prima partecipazione nella massima serie. La squadra è rimasta con l’ossatura della B, con alcuni rinforzi necessari per il salto di categoria. Anche l’allenatore, Vincenzo Italiano, si è meritato “sul campo” la promozione in A, ed intende rimanerci senza rinunciare ai suoi principi: un calcio fluido ed offensivo.

Italiano predilige il 4-3-3 per il suo Spezia. Mancheranno Chabot ed Estevez, squalificati, oltre ad una lunga lista di infortunati di lungo corso (Galabinov, Verde, Zoet…) e di positivi al Covid (Ricci, Acampora). Davanti alla porta difesa da Provedel, spazio a Ferrer (o Vignali), Terzi, Erlic e Marchizza. A centrocampo il talento delle giovanili spezzine e dell’Italia Under 21 Maggiore sarà affiancato da Deiola (in prestito dal Cagliari) e dall’altro talentino Pobega, nazionale Under 21 in prestito dal Milan. In avanti, tridente composto da Nzola (già a quota 7 reti in campionato), Farias e Gyasi.

I liguri sono attualmente penultimi con undici punti, ma la classifica è ingannevole. Lo Spezia ha segnato ad esempio gli stessi goal del Verona, attualmente ottavo. Nelle ultime partite sono arrivate tre sconfitte, di cui due a testa alta contro Inter (2-1) e Verona (0-1, con possesso palla del 54%). Insomma lo Spezia va preso con le pinze dagli uomini di Gattuso, che dovranno riproporre in casa lo stesso approccio alla partita visto a Cagliari.

Giornalista

Clicca per commentare

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Advertisement

Da leggere

Altri in I prossimi avversari

rfwbs-slide