Seguici su
1606814839090918

In primo piano

Lo scorso anno il papà di Gianluca Scamacca fece irruzione a Trigoria con una spranga; ora il nonno armato di coltello in un bar

Sul posto sono subito arrivati gli agenti delle volanti, l’uomo è stato bloccato e disarmato con la forza.

Gianluca Scamacca reduce dall’Irlanda del Nord dove aveva giocato l’ultima mezzora di gioco, è tornato a Sassuolo per preparare la sfida con il Cagliari. Ma purtroppo sui giornali non si parla del suo genio calcistico ma ancora una volta di un episodio di violenza inaudita che riguarda la sua famiglia: suo nonno Sandro è entrato in un bar armato di coltello.  Secondo quanto riporta ‘Il Messaggero’ avrebbe minacciato tutti i presenti e un cliente si è trovato la lama a pochi centimetri dalla gola. Sul posto sono subito arrivati gli agenti delle volanti, l’uomo è stato bloccato e disarmato con la forza. Adesso dovrà rispondere delle accuse di minacce aggravate, detenzione di arma e resistenza a pubblico ufficiale.

Purtroppo il drammatico episodio è avvenuto dopo circa un anno dall’aggressione ad opera del padre Emiliano che con una spranga di ferro irruppe a Trigoria distruggendo le auto dei dirigenti giallorossi. Nel maggio scorso, il giovane talento, visibilmente turbato, disse alla Gazzetta dello Sport: “Sono molto dispiaciuto e scosso per l’accaduto, ma ho rapporti talmente saltuari con mio padre, da non sapere cosa altro dire.  È doloroso per me parlarne, ma forse è necessario. Mio padre da molto tempo non vive con mia madre, non sono divorziati solo perché non si sono mai sposati, io sono cresciuto con mia madre e mia sorella. Sono loro la mia famiglia”. “Abbiamo rapporti solo saltuari. Lo vedo pochissimo, ma è una storia familiare che preferisco tenere per me. Chiedo rispetto della mia privacy”.

Clicca per commentare

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Advertisement

Da leggere

Altri in In primo piano

rfwbs-slide